Sicurezza, lavoro e sviluppo: faccia a faccia Ghinelli-Ralli. Confronto live tra i candidati sindaco di Arezzo

Questa sera, alle 20, i due aspiranti primi cittadini si affronteranno in un incontro in diretta realizzato da Arezzo Notizie e RadioFly

Sicurezza ma anche politiche sociali, lavoro, cultura e sviluppo economico. Sono questi alcuni dei temi sui quali si confronteranno i due candidati alla poltrona di sindaco per il Comune di Arezzo nell'appuntamento live di questa sera. Arezzo Notizie e RadioFly trasmetteranno in diretta, dalle 20 in poi, sui propri canali e profili social il faccia a faccia pre ballottagio tra Luciano Ralli e Alessandro Ghinelli. I due aspiranti primi cittadini, l'uno in corsa con il centrosinistra e l'altro con il centrodestra, torneranno a dibattere sulla loro idea di città chiarendo progetti e percorsi per lo sviluppo futuro del territorio. L'appuntamento si inserisce all'interno della fitta agenda elettorale che, in vista del ballottaggio, vede protagonisti i due candidati pronti a sfruttare al massimo gli ultimi sei giorni di campagna pre voto così da confermare o incrementare la propria fetta di consensi. 

I prossimi 4 e 5 ottobre gli aventi diritto al voto di Arezzo saranno chiamati una seconda volta alle urne per scegliere colui che governerà il territorio comunale per i prossimi 5 anni. Una sfida accesissima che ha visto Ghinelli e Ralli affrontarsi senza esclusione di colpi su temi come salute, scuola e società partecipate. I candidati confermeranno anche per il secondo turno la propria coalizione di sostegno. Dei sei aspiranti sindaci esclusi al primo turno dalla corsa a Palazzo Cavallo, nessuno ha dichiarato l'intento di apparentarsi con l'uno o con l'altro. Nemmeno Marco Donati, terzo per numero di voti ottenuti il 20 e 21 settembre scorsi, ha aderito ad uno dei due programmi proposti dai contendenti. Sebbene nelle scorse giornate abbia incontrato sia Ralli che Ghinelli, l'apparentamento non è arrivato (c'era tempo fino al 28 settembre per presentarlo) anche se, forse, potrebbe arrivare da parte dell'ex parlamentare un'indicazione di voto. È stato infatti lui stesso ad affermare di "non escluderlo" perché sarebbero "in molti a chiederlo"

Ma altrettanto decisiva per il risultato finale sarà l'affluenza alle urne che, usualmente, si assottiglia sempre per il ballottaggio. Al primo turno di votazioni si sono presentati 52.100 aventi diritto su 77.804, ovvero il 66,90% di essi. L'esito elettorale ha visto Alessandro Ghinelli conquistare 23.638 voti, pari al 47,02%, mentre Ralli ne ha ottenuti 17.618 (35,09%).

Come si vota al ballottaggio 

Il ballottaggio è previsto nelle città con più di 15.000 abitanti in cui nessuno dei candidati sindaco è riuscito a raggiungere durante il primo turno delle amministrative il 50% più uno dei voti. Il secondo turno per i sindaci è stato introdotto nell’ordinamento italiano dal 1993, in modo tale che il primo cittadino eletto sia effettivamente espressione della maggioranza degli elettori. La legge stabilisce che il ballottaggio venga fissato 14 giorni dopo il primo turno, dando così la possibilità di una campagna elettorale “flash” dei candidati. Le urne si apriranno domenica 4 ottobre alle 7 e rimarranno aperte fino alle 23. Lunedì gli elettori potranno votare invece dalle 7 alle 15. Successivamente prenderà il via lo spoglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scheda elettorale che sarà proposta ai cittadini prevederà la presenza dei nomi dei due pretendenti con sotto i simboli delle liste collegate. Per esprimere un voto valido sarà sufficiente tracciare un segno sul candidato prescelto. Al ballottaggio non si votano i consiglieri comunali e restano fermi i collegamenti con le liste e i partiti dichiarati al primo turno anche se i candidati sindaco – entro 7 giorni dalla prima votazione (quindi entro il 28 settembre) hanno la possibilità di dichiarare l’apparentamento con altre liste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Coronavirus, salgono i casi in Toscana: oggi 755. Due i decessi e 144 i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento