menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Associazioni sportive e campagna elettorale, Csi: "Noi imparziali, incontri con tutti i candidati"

Intervento chiarificatore delle proprie posizioni da parte del centro sportivo italiano di Arezzo che è presieduto da Lorenzo Bernardini

"Abbiamo voluto sottolineare come lo sport non sia di nessuno e, anzi, scegliere di candidarsi con una parte politica piuttosto che un’altra, a nostro avviso, ne pregiudica l’imparzialità. Certo, è frequente che in periodo elettorale si cerchino candidati anche tra rappresentanti di enti e associazioni sportive, che interessano un ampio bacino di cittadini, ma questo non vuole dire che farlo non significhi prendere una posizione netta."

Così il Centro Sportivo Italiano di Arezzo commenta la situazione attuale e la campagna elettorale che impegna anche persone dell'associazionismo sportivo.

"Per questo come Csi abbiamo deciso di incontrare tutti i candidati sindaco e di confrontarci con loro, ma mantenendo totale autonomia sia per noi che per le tante società sportive che rappresentiamo."

Il presidente Bernardini afferma: “Presidente lo si è dal primo all’ultimo giorno e se si decide in maniera lecita e democratica di far parte dell‘agone politico si prende il coraggio a quattro mani e si lascia il proprio incarico. Il mondo cattolico si rappresenta nella sua integrità e totatilita non scendendo a compromessi con cose tiepide e un po’ fredde, chi è cattolico è cattolico sempre. L’oratorio per noi è sacro perché forma non solo lo sport la persona la spiritualità delle persone e quindi per nostra formazione e non deformazione siamo inclini a notare certe divergenze. La domanda è spontanea: perché, però, solo noi abbiamo invitato tutti i candidati per parlare di sport e gli altri enti non si sono attivati? Tutto questo almeno ci venga consentito di dirlo."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento