Arezzo 2020: "Ci impegniamo a ripubblicizzare l'acqua"

La nota della lista di sinistra che sostiene Luciano Ralli: "Con il Comitato Acqua pubblica condividiamo l'idea di un tavolo tecnico che analizzi la gestione Nuove Acque"

Negli scorsi giorni Arezzo 2020 per cambiare a sinistra ha promosso un incontro pubblico sul tema della ripubblicizzazione dell'acqua al quale hanno partecipato Gianfranco Morini, presidente del Comitato Acqua Pubblica di Arezzo, e il candidato sindaco Luciano Ralli. "Questo tema, unito alle criticità del servizio reso da Nuove Acque, è una questione rilevante per tutti gli aretini, anche se spesso, nel dibattito pubblico, tale questione è tralasciata perché spinosa", dice una nota di Arezzo 2020.

Dall’incontro ne è uscita una proposta del comitato a tutti i candidati sindaci, articolata in un documento dove, in sintesi, si chiede l'istituzione di un Tavolo Tecnico Permanente che esamini tutti gli aspetti più significativi della gestione di Nuove Acque a partire dai costi di gestione e degli investimenti e che elabori proposte concrete a tutela dei cittadini e della trasparenza delle bollette, in particolare delle varie voci tariffarie. Il compito di questo organismo dovrà essere quello di relazionare alla Giunta, al Consiglio Comunale e a tutti i cittadini sulle proprie analisi e sulle proposte avanzate, nell’ottica di costruire un percorso che riporti con certezza la gestione del sistema idrico integrato dal privato al pubblico.

"I candidati di Arezzo 2020 - chiude la nota - per cambiare a sinistra fanno proprie le proposte del Comitato Acqua Pubblica di Arezzo e, se eletti, si impegneranno a sostenerle e realizzarle. Un voto ad Arezzo 2020 è, quindi, un voto per la ripubblicizzazione dell'acqua e per il rispetto della volontà popolare espressa democraticamente nel referendum del 2011 che ad oggi resta ancora tradita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento