Il M5S Arezzo cerca candidati assessori: "Mandateci il curriculum"

Il M5S dice di scommette sulla trasparenza, mostrando carichi pendenti e certificati penali degli aspiranti consiglieri. E presenta l'ingegnere Maurizio Upini

Il Movimento 5 Stelle Arezzo cerca candidati validi per ricoprire il ruolo di assessore in caso di successo alle comunali di Arezzo. Attraverso una nota stampa invita i cittadini a farsi avanti, inviando il proprio curriculum al Movimento, per "premiare merito e competenza". Puntando però su un aspetto chiave: "la trasparenza".

"Oggi 6 agosto 2020 il Movimento 5 Stelle di Arezzo - spiega una nota - ha pronta tutta la documentazione inerente il candidato sindaco Michele Menchetti e tutti i candidati per il Consiglio Comunale. Si tratta di: Curriculum Vitae, Carichi Pendenti, Certificati Penali, qui consultabili".

"Il nostro gruppo - prosegue la nota - lavora insieme da anni, non è improvvisato, non facciamo una frettolosa ricerca del nome “famoso” per racimolare qualche voto in più, non cerchiamo in appoggio liste “civiche” che di civico non hanno nulla. Ma soprattutto non abbiamo candidati ambigui o che abbiano inchieste in corso. Negli ultimi tempi abbiamo potuto notare come sia quasi diventato normale candidare persone che hanno ombre sul proprio operato o sui propri comportamenti. Noi non ci stiamo e andiamo contro questa linea di pensiero.
Prima delle elezioni presenteremo anche la squadra che andrà a comporre la Giunta a 5 Stelle, qualora il Movimento risultasse vincitore. A tal proposito ancora una volta ricordiamo che il Movimento vuole premiare merito e competenza per cui coloro che ritenessero di poter ricoprire un assessorato, possono inviarci il proprio CV all'indirizzo movimento5stellearezzo@gmail.com".

Maurizio Upini

Tra i candidati, il M5S presenta oggi l'ngegnere civile, libero professionista, Maurizio Upini, 53 anni.

Maurizio Upini-2

"E' sposato e ha un figlio. Opera nel settore dell'edilizia da oltre trent'anni - dicono dal M5S - con particolari competenze nell'ambito antisismico ed energetico. Ha prestato servizio per molte settimane come volontario per la protezione civile nei periodi successivi agli eventi sismici del 2009, nel 2012 e nel 2016, in quanto è convinto che concedere il proprio aiuto ad altre persone in difficoltà sia un dovere morale primario.  Chi lo conosce lo definisce una persona utopista in quanto è costantemente alla ricerca una società migliore, che vorrebbe ricca di cultura,  di rispetto per il prossimo e per l'ambiente. A suo dire se tutti pensassimo che fare del bene alla società equivale a fare del bene a se stessi, in quanto parte della società, sarebbe tutto più facile. E' come applicare un principio matematico all'umanità. Riconosce i suoi difetti e cerca costantemente di migliorare, cercando di guardare al futuro con fiducia e speranza.  E’ dispiaciuto quando ascolta le persone che criticano senza individuare una soluzione. E’ intollerante all'ipocrisia che ritiene la forma peggiore dell'intelletto umano. Per questo motivo cerca di diffondere i principi della credibilità e dell'onestà intellettuale, per i quali l'individuo, nella vita,  non deve criticare altre persone per atteggiamenti che lui stesso pratica; nello stesso tempo crede che prima di chiedere il rispetto delle leggi alle istituzioni, dovremmo essere noi stessi i primi a rispettarle". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti fra comuni, scuole, circoli ed estetiste. Cosa si può fare nella Toscana arancione

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento