rotate-mobile
Politica

Romizi: “Ambiente, rifiuti e qualità dell’aria: politiche dell’amministrazione comunale da… cestinare”

Pubblicata la classifica dal Sole 24 Ore

Eco sistema urbano pubblicato dal Sole 24 Ore dà il voto ambientale ad Arezzo. La posizione generale la pone 56esima, ma il dato che salta all'occhio è l'82esimo posto per la raccolta differenziata e per la quantità di rifiuti prodotti. 

Francesco Romizi, consigliere comunale di Arezzo 2020 commenta che questa classifica "certifica la non adeguatezza delle politiche ambientali dell’amministrazione comunale. Arezzo retrocede di molte posizioni tra le città più ‘verdi’ e il tallone d’Achille è rappresentato dalla raccolta differenziata. Non esiste un’implementazione della pratica del porta a porta dai tempi delle giunte di centrosinistra. È certamente uno sforzo costoso ma l’unico realmente efficace. Qua è stata fatta la scelta dei nuovi cassonetti che si sono dimostrati sia poco ‘intelligenti’ sia non funzionali a mitigare gli effetti di errati comportamenti individuali. Sulla qualità dell’aria non possiamo inoltre sbandierare chissà quali successi: in questo caso occorrerebbe coraggio a partire dalla totale pedonalizzazione del centro storico, o una maggiore estensione temporale della Ztl, per arrivare alla piantumazione di specie arboree in grado di assorbire quote superiori di anidride carbonica. Insomma, le politiche adottate sono sostanzialmente da… cestinare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romizi: “Ambiente, rifiuti e qualità dell’aria: politiche dell’amministrazione comunale da… cestinare”

ArezzoNotizie è in caricamento