Maltrattamenti nella rsa, presa di posizione di FdI: "Pene esemplari per i colpevoli. Telecamere imposte per legge"

"Provocano rabbia e sconcerto le immagini dei maltrattamenti ai danni di anziani inermi compiuti dagli operatori sanitari. Fratelli d'Italia nel primo giorno della nuova legislatura ha depositato alla Camera una proposta di legge per...

giovanni-donzelli

"Provocano rabbia e sconcerto le immagini dei maltrattamenti ai danni di anziani inermi compiuti dagli operatori sanitari. Fratelli d'Italia nel primo giorno della nuova legislatura ha depositato alla Camera una proposta di legge per l'installazione delle telecamere nelle case di riposo e negli asili nido, un intervento doveroso e necessario per difendere le persone più deboli". E' quanto afferma il parlamentare toscano di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli, commentando i provvedimenti che hanno raggiunto sei dipendenti di una struttura a Castel San Niccolò, in provincia di Arezzo.

"Chiediamo pene esemplari per i responsabili di questi gravi reati - continua Donzelli - le istituzioni hanno il dovere di agire con ogni azione che si può mettere in campo per salvaguardare la vita dei nostri affetti più cari. Purtroppo quello in provincia di Arezzo non è il primo episodio del genere accaduto in Toscana: chi ancora si oppone all'installazione di strumenti che funzionino da deterrente si assume una responsabilità gravissima - conclude Donzelli - lavoreremo perché questo provvedimento diventi al più presto legge dello Stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Federico Dini responsabile di vallata di FdI ed Elisabetta Bini, presidente del circolo di Pratovecchio Stia intervengono sulla vicenda: "Cose del genere oggi non possono piu' accadere, le persone deboli ed indifese devono essere tutelate ed i colpevoli di queste ignobili violenze puniti in modo esemplare, impedendo loro anche di fare un lavoro che sono inadatti a fare" sostiene Dini. Continua Elisabetta Bini, "E' il momento di riproporre la legge per le telecamere all'interno di asili nido, scuole materne e in ogni struttura in cui sono ospitati soggetti deboli perche' anziani o diversamente abili di ogni genere. La Tutela di questi soggetti e della tranquillita' delle famiglie che affidano i propri cari a tali strutture, e' un valore che supera di gran lunga ogni altra presunta forma di tutela della privacy di lavoratori che, se lavorano secondo le loro mansioni e compiti, nulla hanno da temere. In mancanza di una legge come vorrebbe Fratelli d'Italia, con un accordo tra i datori di lavoro, i lavoratori e i sindacati è possibile installare subito le telecamere, basta la volontà di tutte le parti di privilegiare l’interesse dei deboli".

Fratelli d'Italia Casentino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento