Politica

Discarica di Tegolaia. Il M5S presenta un esposto in Procura, l'amministrazione: "Situazione sotto controllo"

Un esposto alla Procura della Repubblica e poi anche una nota indirizzata sul tavolo del Noe. Sono queste le azioni messe in atto dagli attivisti del Movimento Cinque Stelle in merito alla discarica di Tegolaia presente nel territorio comunale di...

AR TERRANUOVA BRAC. PODERE ROTA DISCARICA

Un esposto alla Procura della Repubblica e poi anche una nota indirizzata sul tavolo del Noe.

Sono queste le azioni messe in atto dagli attivisti del Movimento Cinque Stelle in merito alla discarica di Tegolaia presente nel territorio comunale di Cavriglia.

L'annuncio è arrivato direttamente dal gruppo pentastellato attraverso una nota stampa.

"Nel territorio di Cavriglia abbiamo tre ex discariche - fanno sapere dal M5S - Una è Tegolaia, situata tra 20 gigawatt di pannelli fotovoltaici, ed è quella che ci preoccupa di più. Ebbene si tratta di un sito di ben 6mila metriquadrati per 480mila metricubi di rifiuti indifferenziati, conferiti dal Valdarno fiorentino e aretino dal 1973 al 1989. 44 anni fa la coscienza ecologista condivisa non era molto sentita e in discarica veniva conferito di tutto, perciò ci troviamo dopo moltissimi anni dalla sua dismissione con una bomba ecologica che riversa ancora il suo percolato inquinante nel terreno. Il problema principale è la sua copertura che è inadeguata, l'acqua piovana che permea i rifiuti si carica di inquinanti che fuoriescono a valle della stessa. Altro problema è dato dall'assenza di una recinzione, questo fa si che gli animali si cibano e pascolano sul terreno a pochi centimetri dai rifiuti sottostanti. Tutto questo differentemente da quanto affermato dai documenti ufficiali dell'amministrazione comunale. Dopo varie indagini conoscitive abbiamo interrogato le amministrazioni sia comunali che regionali tramite i nostri portavoce 5 stelle e spedito la relazione/esposto ad Arpat, Protezione Civile e Forestale. L'amministrazione ha ovviato al problema principale incanalando il percolato inquinato che poi si disperde nel terreno più a valle. Preso atto di ciò e dato che le risposte sono state evasive e insoddisfacenti, ci siamo sentiti in dovere di fare un esposto alla Procura della Repubblica e al Noe dei Carabinieri.

Aspettando gli esiti delle indagini ci siamo attivati anche cercando una soluzione, tramite il nostro portavoce alla Camera e membro della Commissione ambiente Alberto Zolezzi, con una proposta di legge per agevolare la bonifica delle discariche dismesse prima del decreto legislativo 36/2003 che ordinava ai gestori di accantonare un fondo per la gestione post mortem delle discariche".

Non si è fatta attendere la replica da parte dell'amministrazione comunale di Cavriglia.

"Da tempo ribadiamo che dal Movimento 5 Stelle di Cavriglia, se davvero sostiene di essere sensibile alle tematiche ambientali, ci aspetteremmo il buon senso e la lungimiranza di combattere al fianco di questa amministrazione, come del resto in passato hanno fatto le forze di opposizione di questo comune, per individuare quanto prima la soluzione per reperire fondi atti alla bonifica del sito di Tegolaia, che non dovrebbe essere utilizzato esclusivamente facendo un falso allarmismo a scopi demagogici e mistificatori di pura propaganda politica.

La situazione del sito di Tegolaia ad oggi è sotto controllo ed è monitorata dagli organi tecnici del Comune di Cavriglia come del resto è sempre stato nel corso degli anni in collaborazione con Arpat, Guardia Forestale e Provincia di Arezzo. I campionamenti effettuati da Arpat nel tempo per altro hanno confermato che non esiste nessun legame tra il percolato della discarica di Tegolaia con le acque del torrente Vacchereccia, anche perché esiste una fognatura interrata che collega l'area al collettore di Santa Barbara, proprio per drenare il percolato e trasportarlo al depuratore di San Giovanni Valdarno.

Ma fatto salvo l'ambiente e la salute dei cittadini che viene prima di tutto, questa Amministrazione sta portando avanti gli atti per arrivare alla bonifica di Tegolaia.

Nonostante infatti che la questione sia di competenza regionale, e che nel sito abbiano conferito rifiuti nel corso degli anni ottanta quattordici differenti Comuni, questa Amministrazione spende risorse dal proprio bilancio ogni anno per effettuare manutenzione ordinaria e straordinaria dell'area, ed ha inoltre già finanziato un progetto di bonifica. La Conferenza dei Sindaci su proposta del primo cittadino di Cavriglia ha condiviso uno schema di convenzione da far approvare nei consigli comunali coinvolti per affidare la redazione del progetto esecutivo ad Ato Toscana Sud, al fine di ridurre sostanzialmente gli oneri economici attualmente previsti che ammontano a circa 10 milioni di euro.

Cavriglia nel corso degli anni nei quali la discarica è stata attiva ha infatti accolto questi rifiuti indifferenziati senza percepire mai nessun disagio ambientale. La Giunta ha ritenuto dunque corretto condividere il percorso che porta alla bonifica con le altre amministrazioni del Valdarno coinvolte.

Invitiamo il Movimento 5 stelle del Comune di Cavriglia a fare proposte, non denunce. La politica è fondamentale per trovare soluzioni ai problemi, anche a quelli complessi e non di competenza locale, quelle soluzioni che sta individuando questa amministrazione comunale e non certo il Movimento 5 stelle tramite attacchi sterili e constatazioni infondate, inappropriate ed inesatte".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Tegolaia. Il M5S presenta un esposto in Procura, l'amministrazione: "Situazione sotto controllo"

ArezzoNotizie è in caricamento