Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

"Dimissioni? Ghinelli ha fatto tanto per gli aretini negli ultimi mesi"

Jacopo Apa di Forza Italia replica alla richiesta del Pd e sul fronte giudiziario dice: "Bisogna essere coerenti, dai dem nessun comunicato sugli indagati di centrosinistra"

Jacopo Apa di Forza Italia (Foto d'archivio)

"Leggiamo con stupore le parole del gruppo consiliare del Partito Democratico. Il Pd Aretino richiede le dimissioni del sindaco Ghinelli per la presunta stasi amministrativa e per 'la questione giudiziaria'. Siamo davvero stanchi di leggere di questi attacchi che evidenziano una visione ipocrita e propagandistica di un certo modo di fare politica". Jacopo Apa di Forza Italia interviene a seguito della richiesta di dimissioni del primo cittadino, arrivata da parte del Partito Democratico.

"Nel merito - scrive Apa - giova ricordare che gli aretini hanno scelto alle ultime amministrative il sindaco Ghinelli, con ampio margine. Gli elettori hanno fatto una scelta netta, consapevole e assolutamente chiara. leggiamo adesso che i consiglieri Pd lo accusano di immobilismo e fanno anche un richiamo alle questioni giudiziarie. Vogliamo ricordare quanto il sindaco Ghinelli, la sua giunta e la sua maggioranza abbiano fatto in questi mesi per i cittadini aretini. Citiamo il più recente tra gli interventi messi in campo dall’amministrazione comunale a guida Ghinelli, e cioè l’intervento corposo mediante sostegni economici concreti ai cittadini in difficoltà per la pandemia attraverso il quale è stato redistribuito un aiuto economico 'vero e tangibile' agli aretini a cui il Pd, per esempio, in Consiglio comunale ha votato contro. Il Pd nega l’evidenza e lo fa con una pervicacia stucchevole. Ma la cosa che più stride è questo attacco circa le questioni giudiziarie. È incredibile che il Pd aretino punti il dito sulle vicende giudiziarie citando il sindaco Ghinelli e non abbia puntato lo stesso dito nei confronti dei numerosissimi esponenti del Partito Democratico indagati in Toscana per vari reati anche di grossa portata oppure qua in provincia di Arezzo, dove esponenti 'primari' del Partito Democratico, sono stati interessati come apparso dai mezzi di comunicazione, da procedimenti giudiziari con pesantissime accuse. Da parte nostra non abbiamo mai prodotto comunicati giustizialisti nei confronti degli esponenti del Partito Democratico locale coinvolti in inchieste giudiziarie, perché siamo garantisti sempre. Per noi una persona interessata da un provvedimento giudiziario è innocente fino al terzo grado di giudizio e aggiungiamo anche sino anche alla Corte europea di giustizia. Il garantismo vale nei confronti di tutti, è un valore universale di cui noi siamo profondamente convinti. Leggere oggi che il Partito Democratico fa differenza fra le gli indagati di centrodestra e quelli di sinistra dimostra quanta ipocrisia alberghi almeno in alcuni di questi esponenti. Invitiamo lo stesso Partito Democratico alla coerenza. Se sceglie di essere 'giustizialista', lo sia sempre e soprattutto con tutti, sia che questi siano esponenti del centrodestra sia che risultino del centrosinistra. Faccia 'qualcosa di sinistra' e consideri i valori del garantismo come un patrimonio universale sempre valido per tutti, senza guardare a che fazione appartiene chi ne viene interessato. Non è possibile assistere a questo modo di fare politica, a questo continuo balletto ipocrita per il quale sono colpevoli solo gli avversari ed in casa propria non si guarda mai. Basta con l'ipocrisia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dimissioni? Ghinelli ha fatto tanto per gli aretini negli ultimi mesi"

ArezzoNotizie è in caricamento