Politica

Difesa ospedali di periferia. Veneri (Fdi): “Assurdo che cittadini siano costretti ad incatenarsi sotto la sede del consiglio regionale”

“Dalla creazione dell’Aslona sono nati i problemi per gli ospedali territoriali. L’ospedale del Casentino, come gli altri dell’Asl Toscana Sud Est, non deve essere svuotato di funzionalità e operatività”

"Ho dato la mia solidarietà ai comitati di cittadini che si battono per la difesa degli ospedali del Casentino, Massa Marittima e Volterra". Sono queste le parole del consigliere regionale Gabriele Veneri che, contestualmente, è anche il primo firmatario di un’interrogazione di Fratelli d’Italia per sapere quanti e quali reparti di medicina sono al momento attivi negli ospedali dell’Asl Toscana Sud-Est e gli organici disponibili. Tutti gli ospedali dell’Asl presentano identici problemi di tagli e disservizi.

"Trovo assurdo che cittadini siano costretti a partire dalle loro abitazioni e venire ad incatenarsi sotto la sede del Consiglio regionale soltanto per poter far sentire la propria voce. Il problema irrisolto per eccellenza deriva dalla creazione della Aslona, sul modello ideato dal duo Rossi-Saccardi, che ha trasformato il mondo della sanità in un mondo della non sanità, tanto che sono aumentati i costi e diminuiti i servizi. Tutti gli ospedali hanno avuto una riduzione in termini di organici e servizi. Invece, i servizi essenziali della sanità devono essere garantiti in città quanto nelle zone montane e periferiche, dal pronto soccorso, alla medicina generale, alla pediatria, alla cardiologia, alla rianimazione. Ci batteremo per tornare alle Usl, le unità sanitarie locali, non all'azienda sanitaria. Vogliamo una sanità più vicina ai cittadini e ai territori. Serve una presa di coscienza immediata da parte della Regione Toscana per non svuotare l’ospedale del Casentino di funzionalità e operatività, i presidi periferici sono punto di riferimento per un territorio vasto e la cui importanza è stata evidenziata anche in questa fase pandemica. La carenza di personale, che si protrae da troppo tempo, da problema si è trasformata in emergenza. Questa carenza porta pesanti ricadute sui cittadini vedi l’intasamento dei pronto soccorso e l’allungarsi delle liste di attesa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa ospedali di periferia. Veneri (Fdi): “Assurdo che cittadini siano costretti ad incatenarsi sotto la sede del consiglio regionale”

ArezzoNotizie è in caricamento