Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Dems sulle candidature Pd: "I nomi forti del territorio all'uninominale. Non è il momento di sfuggire al confronto"

Nota dell'area orlandiana aretina Dems a seguito della direzione provinciale del Pd, riunitasi mercoledì sera ad Arezzo sul tema delle candidature in vista delle politiche del 4 marzo. Peccato per le primarie mancate e per l’assenza di una...

sede-pd-partito-democratico

Nota dell'area orlandiana aretina Dems a seguito della direzione provinciale del Pd, riunitasi mercoledì sera ad Arezzo sul tema delle candidature in vista delle politiche del 4 marzo.

Peccato per le primarie mancate e per l'assenza di una consultazione ampia degli iscritti ma la Direzione provinciale del Pd, grazie alla disponibilità determinante dell'area Dems, ha approvato all'unanimità un documento che rappresenta la chiara volontà del partito e che mette il segretario provinciale nella condizione di discutere con i livelli regionale e nazionale una proposta forte e condivisa. Dal percorso per l'individuazione delle candidature svolto in questi ultimi giorni è emerso in maniera netta la richiesta di ricandidatura dei parlamentari Mattesini e Donati.

Altri nomi sono emersi dal dibattito e dalle consultazioni. Vincenzo Ceccarelli è stato segnalato, praticamente, da tutte le realtà locali che si sono espresse, mentre Pasquale Macri essenzialmente nella zona di Arezzo e gli altri nomi solo in pochi comuni. Alla luce della difficilissima campagna elettorale che si annuncia e delle evidenti criticità politiche che riscontriamo per il Pd in Valdarno e Valdichiana, dove si concentreranno candidature delle altre forze politiche di carattere locale, riteniamo necessario che il Pd esprima candidature di "presidio" in grado di far conseguire nei collegi uninominali il miglior risultato elettorale. Ricordiamo che abbiamo chiesto e ottenuto in Direzione provinciale la correzione di un documento che chiedeva la collocazione delle nostre candidature come capolista del collegio plurinominale proporzionale ribadendo che le elezioni politiche si vinceranno con candidature forti nei collegi uninominali in grado di competere sul piano territoriale nella ricerca e nel conseguimento dei voti. Non è il momento di sfuggire al confronto ma quello di lavorare capillarmente, casa per casa, per conseguire ogni voto utile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dems sulle candidature Pd: "I nomi forti del territorio all'uninominale. Non è il momento di sfuggire al confronto"

ArezzoNotizie è in caricamento