rotate-mobile
Politica

Demos: "Il Comune di Arezzo partecipi alla marcia per la pace a Roma con il gonfalone della città"

Appuntamento il 5 novembre con la partecipazione di associazioni, movimenti, sindacati, espressioni della società civile

Il 5 novembre a Roma si terrà una grande iniziativa popolare di pace con la marcia per il cessate il fuoco e il negoziato subito in Ucraina che vedrà la partecipazione di associazioni, movimenti, sindacati, espressioni della società civile. L’osservatorio dei cattolici democratici Demos segnala come "la marcia del 5 novembre per la Pace vuole essere sollecitazione per una iniziativa dell’Europa dei popoli in direzione di una ripresa di colloqui che almeno favoriscano il cessate del fuoco e la ripresa dei negoziati per disegnare prospettive di Pace che strazia una parte di Europa. Si tratta con la diplomazia popolare di rimettere in gioco le relazioni internazionali per la coesistenza pacifica". Qualceh giorno fa c'è stata anche una manifestazione per la pace a Ponte Buriano promossa dalle rete aretina per la pace e il disarmo.

"L’Ucraina è l’aggredita, la Federazione Russa ha aggredito - continua la nota di Demos - ma le relazioni internazionali oggi bloccate vanno rimesse in moto, la logica perversa di Oriente contro Occidente è tragedia che si chiama guerra e il conflitto russo-ucraino va cessato con negoziato subito. Arezzo è la patria di Leonardo Bruni troppo dimenticato come Leonardo Aretino, caposcuola umanista, scrittore, diplomatico che dette il via alla straordinaria stagione dell’Umanesimo italiano. Arezzo con i suoi grandi è una delle culle dell’Umanesimo. Le relazioni internazionali siano improntate ai valori dell’Umanesimo, della diplomazia di pace. Arezzo è il capoluogo di una provincia che ha nel suo territorio Camaldoli e La Verna, centri spirituali e di pace mondiali. Il Comune di Arezzo dia la sua adesione alla marcia per il cessate il fuoco e il negoziato subito in Ucraina del 5 novembre a Roma, partecipando con il nobile Gonfalone della nostra città. Per Demos è un gesto non solo simbolico ma di grande valore pubblico, segno di coesione sociale della nostra comunità e in favore della diplomazia popolare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demos: "Il Comune di Arezzo partecipi alla marcia per la pace a Roma con il gonfalone della città"

ArezzoNotizie è in caricamento