Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

De Robertis: “Contributi per la sostituzione delle caldaie per riscaldamento”

“Una misura per ridurre l’inquinamento operativa nei comuni di Arezzo, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini”

Via libera dalla Regione ai criteri per accedere al milione di euro di contributi a favore dei cittadini meno abbienti per la sostituzione delle caldaie per riscaldamento domestico  residenti nei 63 comuni con maggiore esposizione all’inquinamento atmosferico. Come si ricorderà, la misura è stata introdotta dalla legge finanziaria della Regione in favore di quei cittadini che, per insufficienza di reddito, non possono beneficiare dei crediti fiscali degli eco-bonus.

“Per la provincia di Arezzo – fa sapere la Presidente della Commissione Territorio e Ambiente del Consiglio regionale, Lucia De Robertis – la misura interessa i territori dei comuni di Arezzo, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini. A gestire i contributi saranno i comuni, che entro il 30 marzo dovranno presentare domanda di ammissione al contributo tramite PEC. A beneficiare del contributo saranno i cittadini meno abbienti che hanno diritto ad accedere ai bonus sociali per la fornitura dell'energia elettrica e del gas naturale, cioè con un ISEE annuo non superiore a 8.265 euro,  oppure con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e valore ISEE non superiore ai 20.000 euro, o, infine, percettori i di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza, senza dover presentare il modello ISEE.”

“il contributo erogabile per ciascun intervento – prosegue De Robertis – non potrà essere inferiore ai 500 euro, ma il suo importo effettivo dipenderà dal numero domande ammesse a contributo, e dovrà servire per la sostituzione di caldaie installate da almeno 15 anni, con altre nuove di fabbrica, a condensazione a gas con efficienza energetica stagionale per il riscaldamento d’ambiente non inferiore al 90% pari al valore minimo della classe A di prodotto prevista dal Regolamento 811/2013 della Commissione Europea. Solo per gli immobili localizzati in aree non metanizzate è ammessa a contributo la sostituzione  dell’apparecchio esistente alimentato a combustibile solido con un generatore di calore a biomassa con classe di prestazione emissiva superiore o uguale alle 4 stelle ai sensi D.M. 186 del Novembre 2017”.

“I criteri prevedono – conclude la consigliera regionale -  che sarà ammesso a contributo il solo costo della caldaia comprensivo di IVA e le spese di installazione, ivi incluso il rilascio della dic

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Robertis: “Contributi per la sostituzione delle caldaie per riscaldamento”

ArezzoNotizie è in caricamento