Crac Etruria, M5S sul maxi processo: "Plauso a collegio giudicante per l'ammissione di 2200 parti civili"

"Per questi cittadini presto sarà  disponibile il fondo di 1,5 miliardi di euro stanziato dalla legge di bilancio e introdotto dal recente Dl Crescita"

"Verso la verità per i risparmiatori italiani. Per questi cittadini presto sarà  disponibile il fondo di 1,5 miliardi di euro stanziato dalla legge di bilancio e introdotto dal recente Dl Crescita”. Così i parlamentari del Movimento 5 Stelle sono intervenuti sulla notizia dell'ammissione a parte civile di circa 2200 risparmiatori. 

"E' una notizia importante - commentano i parlamentari toscani Laura Bottici, Gianluca Ferrara, Chiara Gagnarli, Francesco Berti, Gloria Vizzini, Luca Migliorino, Riccardo Ricciardi - che costituisce un passaggio fondamentale per l'avvio del cammino verso la verità e soprattutto la giustizia nei confronti dei tantissimi risparmiatori italiani truffati nell'ambito della vicenda”. I parlamentari esprimono il loro plauso per la decisione presa ieri dal collegio del tribunale di Arezzo, presieduto dal giudice Gianni Fruganti, in merito alla drammatica vicenda di Banca Etruria.

Si tratta di un numero ben più alto rispetto a quanto era stato stabilito in  udienza preliminare. Per questi risparmiatori presto sarà disponibile il fondo di 1,5 miliardi di euro stanziato dalla legge di bilancio e introdotto dal recente Dl Crescita.

In merito alla decisione del tribunale aretino interviene nello specifico Gianluca Ferrara, capogruppo M5S Commissione Esteri al Senato

“La scelta del tribunale di Arezzo di chiamare un numero così elevato di parti civili è una buona notizia poiché di grande importanza per il M5S far chiarezza fino alla fine su questa truffa, verificatasi ai danni dei correntisti. Noi del M5S questi cittadini truffati li abbiamo salvati 
stanziando 1,5 miliari di euro. Chi si dovrebbe fare qualche domanda sono quei partiti che invece di tutelare questi cittadini hanno tentato 
di salvaguardare gli interessi di banche spesso con legami familiari. 
Questo è soltanto l'inizio perché c'è un'inversione di tendenza da parte di questo governo e da parte del M5S in particolare, il nostro obiettivo è mettere al centro il cittadino e non più le banche e la speculazione finanziaria. Noi nella scorsa campagna elettorale delle Politiche -  prosegue Ferrara - siamo andati a parlare direttamente con i truffati delle banche e abbiamo mantenuto le nostre promesse risarcendoli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ferrara chiude il suo intervento ricordando quello che ha fatto il M5S e quello che farà per tutelare i risparmiatori: “Con la legge di Bilancio abbiamo tassato banche e assicurazioni per 4 miliari di euro invece di elargire agevolazioni. In futuro poi varieremo anche la Glass-Steagall Act che divide le banche di investimento da quelle commerciali in modo che non si potrà effettuare speculazione finanziaria sui capitali di un correntista”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento