Coronavirus, Marcheschi (FdI): "La Regione metta subito a punto un piano di sostegno per le aziende e imprese"

"Per salvaguardare imprese e posti di lavoro, un aiuto soprattutto per aziende a conduzione familiare, piccole e medie imprese artigianali e commerciali"

Le conseguenze dell'epidemia di Coronavirus sembrano devanstanti per molti settori dell'economia toscana. Sull'argomento interviene con una nota anche il consigliere regionale Paolo Marcheschi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’emergenza coronavirus rischia di produrre danni devastanti anche per l’economia toscana, che già vive una situazione pesantissima. Al dramma sanitario si potrebbe sommare anche il dramma economico: crollo della produzione e aumento della disoccupazione, settori economici paralizzati come il turismo e la moda. Noi di Fratelli d’Italia raccogliamo le preoccupazioni espresse dalle categorie produttive e rivolgiamo un appello urgente alla Regione toscana affinché metta a punto un piano straordinario per garantire la stabilità sociale. Servono misure eccezionali, un piano di s ostegno per salvaguardare imprese e posti di lavoro, un aiuto soprattutto per aziende a conduzione familiare, piccole e medie imprese artigianali e commerciali -chiede il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi)- Si potrebbe pensare alla sospensione di tasse regionali o un sostegno al pagamenti dei mutui per dare ossigeno a bilanci che stanno collassando a Firenze come nel resto della Toscana. Già adesso la nostra regione sta pagando a caro prezzo alcune decisioni di politica nazionale come il blocco delle gite scolastiche e alcune conseguenze indirette del coronavirus come il crollo della domanda turistica e lo stop alle esportazioni di beni in mercati fondamentali per i prodotti dell’area fiorentina come il mercato cinese. Senza dimenticare che gli esercizi pubblici stanno subendo una forte contrazione dal fatto che la paura sta tenendo in casa sempre più persone, mentre già ora la contrazione di turisti per hotel e alberghi è valutabile attorno 50%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento