menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfogo Facebook di Cornacchini: "Dicono che io sia il problema di questa amministrazione, volete che venga buttata fuori?"

Il post della consigliera "anti degrado" e la risposta degli aretini: un plebiscito a favore della consigliera che si sente "additata" per le sue segnalazioni

"La storia che viene raccontata in questi giorni è che il problema di questa amministrazione è la Cornacchini che chiede interventi e fa segnalazioni".  Inizia con queste parole lo sfogo della consigliera comunale antidegrado Meri Cornacchini. Energica e sempre disponibile, la consigliera, in quota Forza Italia, racconta di sentirsi nel mirino.

Le segnalazioni delle quali parla sono "quelle che ogni giorno riceve dai cittadini". Il suo ruolo di "sentinella" della città, di segnalatrice delle situazioni più critiche sembra diventare ogni giorno più "scomodo", tanto che lei si sentirebbe "Additata come una danneggiatrice dell'amministrazione pertanto se ne vuole la sua estromissione".

Una situazione delicata quella nella quale si trova. Tanto che ha deciso di fare un appello tramite il suo profilo Facebook: 

"A questo punto la parola ai cittadini. Volete che la Cornacchini Mery sia buttata fuori? Visto che si nascondono altri grossi problemi ma si vuole il capro espiatorio dite la vostra. Sarà presa in considerazione la volontà dei cittadini ma non di coloro che stanno accomodati in poltrona. Credo nella giustizia ed ho fiducia nella magistratura ma i problemi sono questi e non la sottoscritta che ama Arezzo".

Dopo circa tre ore dalla pubblicazione del post gli aretini hanno scritto 123 commenti (e ne continuano a scrivere). Ed è un plebiscito a favore della consigliera della quale, almeno sulla pagina Facebook, l'operato risulta particolarmente apprezzato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento