Contributo per la riqualificazione urbana, Ora: "17 milioni bastano solo parzialmente, dobbiamo far fronte anche alle questioni ereditate dal passato"

Botta e risposta tra Pd e Ora in seguito alla notizia dell'arrivo dei 17 milioni stanziati dal Governo per la riqualificazione urbana. Ai commenti di Marco Donati, deputato Pd, e di Alessandro Caneschi, consigliere comunale Pd, risponde con una...

panoramica-arezzo20

Botta e risposta tra Pd e Ora in seguito alla notizia dell'arrivo dei 17 milioni stanziati dal Governo per la riqualificazione urbana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai commenti di Marco Donati, deputato Pd, e di Alessandro Caneschi, consigliere comunale Pd, risponde con una nota Ora:

Non appena ufficializzato l’arrivo dei contributi - scrivono gli esponenti di Ora - per la riqualificazione urbana, leggiamo la nota del segretario del Pd locale che, con un tempismo sospetto – quasi fosse pronta da tempo in attesa del “via” – rinfaccia i meriti del provvedimento come se il loro governo (abusivo) avesse pensato solo ad Arezzo e non anche ad altre 99 città. E’ di tutta evidenza che, nelle ristrettezze economiche in cui le amministrazioni locali si trovano (anche per merito dei loro governi), 17 milioni di euro costituiscano una risorsa, pur tuttavia solo parzialmente bastevole ai bisogni della città e delle periferie. Già, perché oltre al fare, dovremo pensare anche al “ri-fare”: non solo, quindi, nuove opere ma anche la sistemazione di questioni annose ed ereditate da chi, oggi, ha il coraggio di pavoneggiarsi e criticare in barba a quanto sostenuto dal proprio capogruppo in consiglio comunale. Decidetevi: è giusto l’auspicio di Ralli sul “fare lobby” tra amministrazioni o “l’asse” di braccialiana memoria? Matrignano, le altre scuole, via Malpighi, il palazzetto: dov’era il pd locale quando necessitavano di interventi? Perchè si preoccupava di costruire centri di aggregazione in piena campagna elettorale piuttosto che porre rimedio a situazioni che oggi non esitano a definire incresciose e cavalcare politicamente? O, forse, è solo un modo di distogliere l’attenzione dai guasti che le riforme della sanità targate PD stanno facendo e che non mettono d’accordo neanche loro stessi? State sereni, ci penseremo noi, “nonostante il pd”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento