Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Consiglio provinciale, approvato il bilancio consolidato. Vasai: "Manca il disegno di riorganizzazione dell'ente"

Il Presidente della Provincia Roberto Vasai ha aperto il consiglio provinciale, riunitosi oggi 28 settembre 2018 alle ore 10 presso la sala dei Grandi, osservando un minuto di silenzio in ricordo di Piero Bagni e Filippo Bruni, dipendenti...

roberto-vasai-consiglio-privinciale

Il Presidente della Provincia Roberto Vasai ha aperto il consiglio provinciale, riunitosi oggi 28 settembre 2018 alle ore 10 presso la sala dei Grandi, osservando un minuto di silenzio in ricordo di Piero Bagni e Filippo Bruni, dipendenti dell'archivio di Stato vittime dell'incidente accaduto la scorsa settimana.

Il consiglio ha proseguito poi, con la presa atto delle dimissioni del consigliere Mario Agnelli, della lista "Comuni per la Provincia" che è stato surrogato da Antonio De Bari. Con sette voti favorevoli ed uno contrario approvato il bilancio consolidato per l'anno 2017. Un nuovo adempimento normativo introdotto con la riforma dell'armonizzazione contabile, che consiste nel consolidamento del bilancio economico patrimoniale della Provincia di Arezzo e delle società controllate di Ar-Tel spa e Arezzo Innovazione srl. A tal riguardo la dirigente dell'area finanziaria dell'ente, ha fornito al consiglio alcune delucidazioni di carattere tecnico. Approvate infine le "Prime Indicazioni" del documento unico di programmazione 2019/2021, ovvero lo strumento di guida strategica ed operativa dell'ente. Il documento è composto da due sezioni; quella strategica dove l'orizzonte temporale è pari a quella del mandato amministrativo e quella operativa che è pari al bilancio di previsione.

"Il DUP è il presupposto necessario per tutti gli altri documenti di programmazione - ha dichiarato Roberto Vasai Presidente della Provincia di Arezzo - Purtroppo a causa della perdurante incertezza istituzionale, economico e finanziaria, - continua Vasai - nonché la prossimità della scadenza del mio mandato amministrativo, oggi vengono sottoposte all'approvazione del Consiglio soltanto delle prime indicazioni, delle linee di azione dell'Ente teso a consentire la continuità operativa. Tutto il comparto provinciale dispone di risorse finanziarie insufficienti per svolgere le proprie funzioni ed in questi anni si sono alternate tutta una serie di misure emergenziali ed eccezionali, in parte di natura meramente tecnico-contabile, per conseguire gli equilibri di bilancio. Alla data odierna - chiarisce Vasai - non esiste un chiaro disegno di riorganizzazione delle Province e né tantomeno di ricostituzione della sua fiscalità, è evidente quindi che è assolutamente precoce per questa Amministrazione, come per tutte le altre Province, predisporre un documento programmatico."

Il consiglio provinciale si è concluso con un ricordo a Vasco Acciai, assessore provinciale negli anni ottanta, recentemente scomparso. Parole di riconoscenza sono state espresse dal presidente Vasai per il grande lavoro svolto da Acciai all'interno nell'ambito dell'agricoltura; dato che lo stesso Vasai avendo in passato ricoperto proprio quella stessa delega, ha ereditato testimonianze di documenti, atti e attività varie, ma soprattutto persone che riconoscevano l' impegno di Acciai all'interno del territorio provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio provinciale, approvato il bilancio consolidato. Vasai: "Manca il disegno di riorganizzazione dell'ente"

ArezzoNotizie è in caricamento