menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coingas, Lega: "Non siamo giustizialisti, ma lavoriamo a un atto unitario della maggioranza"

Matteo Grassi che spiega perché il gruppo del partito di Salvini non si sia presentato all'appello per dare il via all'assemblea e annuncia i lavori in corso per un documento unitario della maggioranza

Dopo le reazioni delle opposizioni sulla mancanza del numero legale che ha impedito di avviare la seduta odierna del consiglio comunale, arrivano anche i i primi commenti da parte delle forze di maggioranza. La prima è quella della Lega, attraverso una nota del commissario provinciale Matteo Grassi che spiega perché il gruppo del partito di Salvini non si sia presentato all'appello per dare il via all'assemblea e annuncia i lavori in corso per un documento unitario della maggioranza.. 

"Il gruppo consiliare ha inteso non partecipare al consiglio straordinario di oggi perchè il punto all’ordine del giorno, la votazione dell’atto sottoscritto dalle opposizioni sulla costituzione di parte civile del Comune e di Coingas nel processo instaurando, è del tutto irricevibile nei termini, nei tempi e nelle modalità. Esiste un tema, quello della tutela degli enti coinvolti che impone la più stretta attenzione, ma che non merita di essere svilito da una manifesta strumentalizzazione a fini politici. Il garantismo che caratterizza la nostra impostazione ideologica in tema di giustizia impone di affrontare la questione solo sul piano tecnico, valutando il pregio delle iniziative da assumere, anche di fronte a sensibilità diverse e tutte dotate di un proprio autonomo pregio. La posizione assunta dalla Lega è stata chiara e coerente sin dal principio.   Il giustizialismo fine a sè stesso non appartiene al compendio valoriale della Lega e del centrodestra e per questo i contenuti dell’atto proposto dalle opposizioni non possono che essere rigettati fermamente dal nostro gruppo a Palazzo Cavallo. La Lega si sta impegnando intensamente nella costruzione di un atto unitario della maggioranza da sottoporre in occasione di un prossimo consiglio comunale, ove possano individuarsi i criteri e le iniziative che saranno poste in essere per assicurare la piena garanzia dei doveri di tutela degli enti, in piena compatibilità con i tempi della giustizia."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Anthony Hopkins a Cortona dopo l'Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento