Consiglio comunale, la soddisfazione di Forza Italia. Documento unitario su Banca Etruria

Il capogruppo Jacopo Apa ed i componenti del gruppo consiliare di Forza Italia esprimono soddisfazione per l'approvazione del piano triennale delle opere pubbliche focalizzando l'attenzione sulla viabilità ed il sistema dei parcheggi. Di seguito...

consiglio-comunale-2015-30

Il capogruppo Jacopo Apa ed i componenti del gruppo consiliare di Forza Italia esprimono soddisfazione per l'approvazione del piano triennale delle opere pubbliche focalizzando l'attenzione sulla viabilità ed il sistema dei parcheggi.

Di seguito la nota ufficiale:

In Consiglio Comunale, con il contributo del gruppo consiliare Forza Italia, sono stati compiuti importanti passi avanti verso un serio ammodernamento della città attraverso l'approvazione del piano triennale dei lavori pubblici.

Tra i punti più importanti, per quanto riguarda la viabilità, saranno realizzate opere chiave che porteranno a una riduzione dei tempi di percorrenza; citiamo ad esempio la realizzazione della rotatoria tra via Fiorentina e viale Amendola, opera che si colloca nel più ampio progetto di riqualificazione dell'area Lebole e del vecchio Campo Scuola.

La prevista realizzazione di nuovi parcheggi in posizioni altamente strategiche come Campo di Marte e l'area Gioco del Pallone, si inserisce in un progetto più grande volto ad incentivare la sosta fuori dalla cinta muraria, che per funzionare ha bisogno di collegamenti diretti e veloci verso il centro storico: curioso che il Pd abbia sollevato critiche a riguardo, lo stesso Pd protagonista negli anni della nascita di vere e proprie “cattedrali nel deserto” come i parcheggi Baldaccio e Mecenate, che non saranno dimenticati dalla Giunta Ghinelli ma al contrario posti nella condizione di funzionare.

Una precisa attenzione è stata riservata anche all'edilizia scolastica, con molti interventi previsti nelle scuole materne comunali esistenti, in particolare nelle frazioni, e con importanti fondi destinati alla costruzione di nuove sezioni.

Inoltre, ci preme sottolineare, come siano state recepite le richieste dei cittadini riguardo opere di manutenzione e di miglioramento stradale.

Infine Forza Italia sottolinea l'importanza di un documento su Banca Etruria approvato all'unanimità da tutti i consiglieri presenti.

Molto importante, infine, è stata in chiusura di Consiglio l'approvazione all'unanimità di un atto di indirizzo inerente le iniziative concrete da mettere in atto sul presente e sul futuro di Banca Etruria, nato in aula e promosso in prima istanza in seno al nostro gruppo consiliare.

Ci auguriamo che anche in futuro, su temi così trasversali e fondamentali per la nostra città, ci siano sempre atti di responsabilità, come oggi, da parte di tutti i consiglieri.

Proprio su questo aspetto è poi arrivata la nota di Federico Scapecchi e Roberto Bardelli di Forza Italia e di Giovanni Bonacci di OraGhinelli che insieme alla soddisfazione tengono a precisare come l'atto di indirizzo approvato non sia quello portato in aula da Bracciali, ma uno nuovo che è stato sottoscritto da tutti, come lo stesso Bracciali aveva dichiarato.

Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione all’unanimità dell’atto di indirizzo su Banca Etruria, fin da subito avevamo auspicato una convergenza di tutto il Consiglio su un documento unitario, non avrebbe avuto senso dividersi su un tema così trasversale e così importante per tutti i cittadini.

Ringraziamo quindi, oltre ai gruppi di maggioranza che ci hanno sostenuto, anche i consiglieri dell’opposizione che hanno messo da parte ogni distinguo e hanno contribuito a dare un forte mandato al Sindaco che aveva esplicitamente chiesto unità d’intenti.

In proposito teniamo a precisare, non per fare polemica ma per correttezza e dovere di cronaca, che non c’è stata alcuna convergenza sul documento del consigliere Bracciali, che anzi lui stesso ha esplicitamente ritirato, ma abbiamo invece approvato tutti insieme un nuovo documento che riporta sostanzialmente il testo iscritto all’ordine del giorno e proposto inizialmente da noi, arricchito da piccole osservazioni che non lo modificano nella sostanza. Dispiace leggere a mezzo stampa prese di posizioni e attribuzioni di merito personali di Bracciali, per le quali ci aspettiamo una pronta smentita, quando il risultato di ieri è frutto del lavoro di tutto il Consiglio e non di qualcuno in particolare.

Nel rispetto dell’autonomia dell’azienda, il Sindaco Ghinelli si è impegnato a chiedere un incontro ai commissari della Banca, che dallo scorso 11 febbraio hanno assunto il controllo dell’Istituto, per essere messo al corrente in merito ai temi di stretta attualità, quali l’eventuale ingresso del Fondo Interbancario per la tutela dei Depositi nel capitale sociale, le prospettive di aggregazione con altre banche e la tempistica per la trasformazione in Società per Azioni, come imposto dalla vigente normativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Banca Etruria è da oltre 130 anni azienda di riferimento del territorio aretino, conta oltre 60000 soci e dà lavoro a circa 1650 dipendenti, più di un terzo della compagine sociale e quasi la metà dei dipendenti risiedono in provincia di Arezzo. Non potendo ovviamente trascurare questi dati, abbiamo quindi deciso che con il più ampio coinvolgimento del Consiglio Comunale vengano promossi incontri con i sindacati e con le associazioni che raccolgono le istanze dei soci e dei dipendenti.

Infine, essendo la Banca interessata dal provvedimento di inizio anno con il quale il Governo ha disposto la trasformazione in Società per Azioni delle prime dieci banche popolari del Paese, ci siamo posti il problema di come, una volta compiuto questo grande passaggio (che sarebbe comunque avvenuto a prescindere dalla crisi bancaria) possa essere mantenuto il legame di Banca Etruria con la nostra Città. Non è sterile campanilismo ma il riconoscimento del ruolo che la Banca ha avuto e che vogliamo che continui ad avere nell’economia locale, attraverso l’erogazione del credito a famiglie e imprese, mediante il sostegno alle iniziative culturali e attraverso l’occupazione diretta ed indiretta determinata dall’indotto.

L’unica strada che riteniamo utile a questo fine è quella che porta ad un mantenimento di quote significative di capitale in Città, tali da poter esprimere una rappresentanza nel nuovo Consiglio d’Amministrazione della Banca. L’atto di indirizzo approvato prevede infatti che venga promosso un tavolo provinciale con le categorie economiche, le istituzioni cittadine e provinciali, i Consiglieri regionali e i Parlamentari del territorio oltre a tutti i soggetti interessati, affinché con l’impegno di tutti, una volta terminato il lavoro dei commissari, Banca Etruria resti la banca di riferimento di Arezzo e degli aretini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento