menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto l'assessore alle opere pubbliche Alessandro Casi

Nella foto l'assessore alle opere pubbliche Alessandro Casi

La variante per Ponte Buriano, Piazza del Popolo e il bilancio della Biblioteca: le pratiche approvate

Nel consiglio comunale di oggi sono state approvate queste pratiche dopo le presentazioni degli assessori competenti e il dibattito in aula

Approvata su proposta dell’assessore Francesca Lucherini una variante al regolamento urbanistico e al piano operativo finalizzata alla localizzazione di un ponte, con relativi tracciati di raccordo con la viabilità esistente, utile a intercettare il traffico, distoglierlo dal ponte romanico di Ponte Buriano e permettere il restauro di quest’ultimo. L’opera verrà realizzata dalla Provincia quando il fiume avrà minore portata. Il sindaco Alessandro Ghinelli ha proposto come suggerimento, all’insegna della fruizione turistica e della valorizzazione estetica, quello del ponte a struttura metallica, meglio ancora se a 7 e non a 5 campate, con ampliamento di quella centrale, e corredato sulle sponde di valle di due spazi panoramici per permettere a chi vi transita di sostare, poter ammirare o fotografare il ponte romanico. Il suggerimento del sindaco è entrato nella delibera come raccomandazione.

Il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione della biblioteca. Seppur registrando un minore trasferimento ordinario da parte dall’amministrazione comunale, l’istituzione prosegue nelle sue linee di sviluppo. Le principali sono: i progetti “Nati per la musica” e “Nati per Leggere”, progettazione e organizzazione di cicli di conferenze e giornate di studio, progetti culturali e di promozione della lettura in collaborazione con la Fondazione Guido d’Arezzo e la Fondazione InTour, integrazione del patrimonio librario, sviluppo del software di catalogazione, collaborazione con la Asl per proseguire nell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, visite guidate di Palazzo Pretorio per scuole di ogni ordine e grado, tirocini e attività di alternanza scuola-lavoro, conferma dei servizi bibliotecari “diffusi”: all’ospedale, al supermercato di via Vittorio Veneto, al centro commerciale Setteponti, alla Casa dell’Energia. Per quanto riguarda l’ascensore e il relativo abbattimento delle barriere architettoniche, intervento per il quale la biblioteca ha contribuito per un importo di 150.000 euro, la vicenda viene seguita con grande attenzione in vista della sua fattibilità. L’auspicio espresso dal presidente Fabio Artini è giungere alla realizzazione in tempi congrui. Su esplicita domanda del consigliere comunale Valentina Sileno, è stata confermata dall’istituzione la massima manutenzione dei filtri e degli impianti antincendio.

Su proposta dell’assessore Alessandro Casi e preso atto della proposta di conciliazione nei termini esplicitati dal Tribunale di Arezzo, il Consiglio Comunale ha deliberato la proroga della convenzione che disciplina la gestione di alcune aree parcheggio: si tratta della struttura di piazza del Popolo (102 posti auto a rotazione) fino a tutto il 2039, di 49 posti auto in via Garibaldi fino al 31 dicembre 2032, dei 50 stalli in piazza della Misericordia fino a tutto il 2024. Per questi ultimi 50 posti, entro 2022 il Comune di Arezzo potrà comunque rivalutare i termini della gestione prevedendo eventuali misure compensative per l’attuale concessionario.

Il sindaco Alessandro Ghinelli ha precisato che “l’idea di recuperare la disponibilità di piazza della Misericordia da parte dell’amministrazione comunale è funzionale a un nuovo e puntuale disegno urbanistico: restituire alla sua funzione di piazza quest’area centrale della città e renderla il perno di una ‘triangolazione’ con piazza del Popolo e piazza Amintore Fanfani, connettendo questi tre spazi e restituendoli alla fruizione pedonale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Finita la relazione, l'anello con diamante va restituito?

  • Casentino

    Gelo primaverile: falò accesi per salvare i vigneti

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento