Confcommercio sulla fusione dei comuni in Casentino: "Un’occasione positiva anche per le imprese"

La fusione dei Comuni di Bibbiena, Castel Focognano, Chitignano, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo rappresenta una bella opportunità anche per le attività economiche. Ne è convinta la Confcommercio: “finalmente sparirebbero quelle differenze...

155-Adelmo Baracchi

La fusione dei Comuni di Bibbiena, Castel Focognano, Chitignano, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo rappresenta una bella opportunità anche per le attività economiche. Ne è convinta la Confcommercio: “finalmente sparirebbero quelle differenze, a volte davvero paradossali, che ora obbligano le imprese a pagare diverse tariffe e a rispettare diverse regole nel raggio di pochi chilometri di distanza”, sottolinea iI presidente della delegazione casentinese di Confcommercio Adelmo Baracchi, “il nostro sogno sarebbe stato quello di un Comune unico per tutta la vallata, ma visto che è sfumato perché forse i tempi non erano maturi, ci accontentiamo di passi più piccoli come quello proposto dal prossimo referendum a cui i cittadini dovranno partecipare. L’esempio di quanto successo dopo la fusione di Pratovecchio e Stia ci conforta e ci fa ben sperare”.

“Da molto tempo”, prosegue Baracchi, “la nostra associazione di categoria, insieme a quelle degli altri settori, lotta per avere regole uguali per tutte le imprese e un unico interlocutore a cui rivolgersi per la concertazione delle strategie di sviluppo. Si eviterebbero sperequazioni e si renderebbe molto più efficiente la governance del Casentino, oltre che più rapide le decisioni e gli interventi. Come è ora, la politica amministrativa ha tempi sempre troppo lunghi rispetto a quelli che il mercato impone alle imprese. Perdere il passo e la competitività è purtroppo molto più di un rischio per le nostre aziende, che in questi ultimi anni hanno scontato una progressiva marginalizzazione”.

A questo si aggiunge l’opportunità che dopo la fusione arrivino sul territorio nuovi finanziamenti da parte della Regione Toscana: “sono soldi che, come è avvenuto nel caso del Comune di Pratovecchio-Stia, possono servire a riqualificare i nostri borghi e per dare contributi a chi vuole aprire o rinnovare la propria attività. A chi non vuole questa unione chiedo: e se poi, fra qualche anno, venisse fuori una legge che obbliga i Comuni ad unirsi, magari senza alcun contributo? Sarebbe da mangiarsi le mani…”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il referendum è solo consultivo, sarà la Regione poi ad avere l’ultima parola sulla questione. “Speriamo che, al di là del risultato del referendum, la Regione sappia vedere qual è il meglio per la nostra vallata”, sottolinea il presidente della Confcommercio casentinese, “dobbiamo superare il campanilismo e guardare oltre al futuro del Casentino. L’unione dei Comuni non cancella la nostra storia né le tradizioni, semmai snellisce una macchina burocratica che ora ci costa troppo e rende faticoso perseguire lo sviluppo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento