Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

"Comune e Coingas parti civili subito". Dalle sollecitazioni del centrosinistra alle considerazioni della Lega

OraGhinelli e Fratelli d'Italia sarebbero dell'avviso di rimandare il tutto ad un eventuale rinvio a giudizio mentre la Lega ha ribadito sull'opportunità di un'azione immediata

"Incomprensibile l'atteggiamento del Comune di Arezzo su una posizione che ormai è chiara". È stato questo il commento del segretario provinciale del Partito Democratico di Arezzo, Francesco Ruscelli, riguardante lo slittamento del voto da parte dell'assemblea di Coingas per la costituzione di parte civile nell'udienza preliminare sulla vicenda giudiziaria che chiama in causa tre società partecipate (Coingas appunto, Multeservizi e Estra) e 13 imputati tra cui il sindaco e l'assessore del Comune di Arezzo. "Non comprendiamo - ha continuato Ruscelli - come non si sia ancora giunti ad una scelta che tuteli l'interesse collettivo".

Il centrosinistra aretino è stato il primo a farsi avanti per chiedere che l'assemblea di Coingas, composta dai comuni del territorio provinciale, intraprendesse la strada della costituzione di parte civile subito. Un indirizzo condiviso anche da buona parte del centrodestra che non ha fatto mistero di come sia necessario procedere in tal senso. Durante l'ultima riunione della spa di via Cocchi, ai soci è stato sottoposto un parere legale prodotto dall'avvocato David Scarabicchi. Al termine della presentazione i sindaci di Cortona e Castiglion Fiorentino, ma anche quello di Capolona e Sansepolcro, si sono detti concordi alla costituzione. Di fatto però la riunione si è conclusa con un nulla di fatto. Per il vicesindaco Lucia Tanti, presente all'incontro in rappresentanza del Comune, è necessario affrontare il tema in giunta. Come noto, OraGhinelli e Fratelli d'Italia sarebbero dell'avviso di rimandare il tutto ad un eventuale rinvio a giudizio mentre la Lega, per voce del suo coordinatore provinciale Matteo Grassi ha ribadito sull'opportunità di un'azione immediata.

Di certo ci sono le posizioni assunte dalle minoranze in consiglio comunale le quali hanno prodotto un atto di indirizzo, firmato da Arezzo 2020, Pd, Lista Ralli e Movimento 5 Stelle, che verrà sottoposto all'attenzione dell'assise cittadina il prossimo 25 febbraio. "Ci aspettiamo - ha dichiarato Francesco Romizi - che il documento venga convidivo anche dalla maggioranza". In concomitanza si svolgerà anche l'assemblea di Coingas e, con ogni probabilità, verranno sciolte le riserve.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Comune e Coingas parti civili subito". Dalle sollecitazioni del centrosinistra alle considerazioni della Lega

ArezzoNotizie è in caricamento