Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Commissione d'inchiesta banche, Scapecchi (F.I.): "Si inizi subito nell'interesse dei risparmiatori"

"Dopo mesi di attesa, il Parlamento ha finalmente istituito la Commissione bicamerale d'inchiesta sul sistema bancario italiano, atto sacrosanto e dovuto alla luce degli avvenimenti che negli ultimi anni hanno sconvolto l'intero settore. Forza...

"Dopo mesi di attesa, il Parlamento ha finalmente istituito la Commissione bicamerale d'inchiesta sul sistema bancario italiano, atto sacrosanto e dovuto alla luce degli avvenimenti che negli ultimi anni hanno sconvolto l'intero settore.

Forza Italia è stata la prima forza politica a chiedere che ciò avvenisse, in quanto uno Stato civile come il nostro ha il dovere di fare chiarezza e di accertare le responsabilità di chi, per dolo o negligenza, ha provocato dissesti e fallimenti; il compito della Commissione si annuncia difficile ma vogliamo riporre in essa la massima fiducia." Così Federico Scapecchi, consigliere comunale di Forza Italia chiede a gran voce l'inizio dei lavori della commissione d'inchiesta sulle banche e che ha al centro, come punto centrale il destino amaro della Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio e dei suoi risparmiatori.

E' necessario fare presto, in quanto la Legislatura volge al termine e i cittadini, in primis i risparmiatori che hanno perso i loro denari, da troppo tempo attendono una risposta.

Chiediamo che si faccia luce anche sulla evidente disparità di trattamento subita da chi aveva investito in obbligazioni subordinate di Banca Etruria e delle altre banche oggetto del decreto del 22 novembre 2015, rispetto ad esempio a chi aveva affidato i propri risparmi a Monte dei Paschi e alle banche venete. Vogliamo sapere anche perchè il Governo Renzi dichiarò di non poter intervenire con capitali pubblici nel salvataggio di Banca Etruria, quando il Governo Gentiloni ha stanziato miliardi su miliardi per ricapitalizzare Monte dei Paschi e per salvare Veneto Banca e Popolare di Vicenza.

Per avere le risposte e le necessarie garanzie è strettamente necessario che la presidenza della Commissione vada ad un esponente dell'opposizione che abbia le conoscenze e le capacità richieste dal caso. Forza Italia rivendica fortemente questo ruolo, in quanto promotrice di numerosi emendamenti in Parlamento, redatti anche su proposta ed in collaborazione con il Coordinamento Provinciale di Forza Italia Arezzo, che sarebbero stati risolutivi di molte ingiustizie, ma che l'ottusità del PD ha sistematicamente bocciato. Non vediamo figura migliore per la presidenza di quella dell'Onorevole Renato Brunetta, economista di grande competenza ed esperienza, tra i primi a denunciare le disparità di trattamento perpetrate dalla sinistra in queste tristi vicende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione d'inchiesta banche, Scapecchi (F.I.): "Si inizi subito nell'interesse dei risparmiatori"

ArezzoNotizie è in caricamento