Politica

Arezzo 2020: "Condanne e rinvio a giudizio per gli amministratori di destra, serve una svolta"

A distanza di 24 ore dai provvedimenti scaturiti nell'ultima udienza preliminare di ieri arriva il commento di Arezzo 2020

Il sindaco Ghinelli con l'assessore al bilancio Merelli

"I malsani fatti maturati nel vaso di Pandora Coingas e dintorni iniziano a trovare risposte in tribunale. Le prime conferme sono la condanna per due imputati e il rinvio a giudizio per una vasta platea di amministratori di destra."

A distanza di 24 ore dai provvedimenti scaturiti nell'ultima udienza preliminare di ieri arriva il commento di Arezzo 2020. Il 2 novembre 11 imputati vedranno l'inizio del loro processo. Tra questi il sindaco Ghinelli, l'assessore Merelli, il presidente di Estra Macrì.

"Ovviamente il rinvio a giudizio non è una condanna ed è giusto attendere l’esito del processo. Tuttavia, i fatti venuti alla luce sono di per sé assai gravi eticamente e politicamente. Anche se la difesa di alcuni imputati rinviati a giudizio vorrebbe far passare quei fatti come “normali” in politica, le azioni emerse svelano, invece, un esteso malcostume nell’agire all’interno delle istituzioni che risulta indecente agli occhi dei cittadini.Tutti gli aretini, a partire dagli elettori di centro-destra, non si meritano questo degrado. Arezzo è una città sfibrata dalla pandemia, senza visione e costruzione di futuro, con amministratori rinviati a giudizio: una svolta è sempre più necessaria e urgente."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo 2020: "Condanne e rinvio a giudizio per gli amministratori di destra, serve una svolta"

ArezzoNotizie è in caricamento