Politica

Il Comitato Vittime di Podere Rota: "Come ha fatto Vadi a non approvare quella mozione?"

Comunicato del comitato Vittime di Podere Rota. Ieri l'altro in Consiglio regionale della Toscana un episodio infelice per il Valdarno. C'era una mozio­ne in discussione in consiglio, e ci riguardava direttamente e strettamente. Che la mozione in...

R TERRANUOVA BRACC. PODERE ROTA DISCARICA

Comunicato del comitato Vittime di Podere Rota.

Ieri l'altro in Consiglio regionale della Toscana un episodio infelice per il Valdarno. C'era una mozio­ne in discussione in consiglio, e ci riguardava direttamente e strettamente. Che la mozione in discus­sione l'abbia presentata il Movimento 5 Stelle, o che l'avesse presentata Forza Italia, o il Partito De­mocratico, o qualunque altra forza politica, per il Comitato non fa alcuna differenza, perché il Co­mitato non si occupa di partiti, caso mai di persone, e soprattutto si occupa di politica am­bien­ta­le, di amministratrici e amministratori di qualunque colore, e del destino della popolazione val­dar­ne­se. Quello che conta è cosa c'era scritto nella mozione (una mozione anche breve tra l'altro), e il fatto che riguardava strettamente anche i due impianti di Podere Rota. Cosa c'era scritto dunque? Che si deve fare ogni sforzo per l'economia circolare, il riciclo, e la diminuzione progressiva e drastica dei rifiuti; che ogni territorio della regione, compreso l'ATO Centro (Ambito Territoriale Ottimale che com­prende Firenze) deve raggiungere l'autonomia e non gravare più sul Valdarno, come ha fat­to per oltre venticinque anni; cche gli impianti di Podere Rota devono chiudere quando previsto dalle passate autorizzazioni, senza ampliamenti. Tutto questo corrisponde a quanto approvato dal Consiglio Comunale di San Giovanni Valdarno, a quanto verrà proposto in quello di Montevarchi, agli obiettivi dichiarati della manifestazione del 7 ot­tobre scorso indetta dal Comitato, ed alle dichiarazioni di numerose sindache e sindaci valdarnesi che hanno partecipato alla manifestazione, apparse sulla stampa. Come ha fatto la consigliera regionale Vadi (segretaria del Partito Democratico proprio a San Giovanni) a non approvare quella mozione, che non differisce se non per le vir­gole da quanto ella ha più volte dichiarato ed anche proposto di sua iniziativa? Come si può la­scia­re la popolazione Valdar­nese, dopo tutte queste sofferenze, col frutto acerbo di un'astensione, che a termini di re­go­la­men­to equivale ad un voto contrario? Noi crediamo si tratti di un episodio da non seguire, vogliamo confidare che sindaci e consiglieri di ogni colore non lo seguiranno, e chiediamo loro con rispetto ma con fermezza che intraprendano una azione comune e coordinata per far dire anche alla regione Toscana: adesso basta, chiusura entro il 2021.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comitato Vittime di Podere Rota: "Come ha fatto Vadi a non approvare quella mozione?"

ArezzoNotizie è in caricamento