Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Il comandante De Falco espulso dal M5S, era stato eletto anche coi voti di Arezzo

Il senatore annuncia il ricorso contro la decisione

Era stato eletto in Senato anche grazie ai voti di Arezzo, l'ex comandante della Capitaneria di Porto di Livorno Gregorio De Falco (che ordinò a Schettino di tornare a bordo della nave Concordia che stava affondando nei pressi dell'Isola del Giglio) è stato espulso dal Movimento 5 Stelle. La notizia è arrivata proprio alla fine dell'anno: il 31 dicembre la decisione collegio dei Probiviri del M5S, organo incaricato di sanzionare eventuali comportamenti "contrari alle norme dello Statuto e del Codice Etico". Ma ora il diretto interessato non ci sta e annuncia il ricorso.

De Falco era stato eletto senatore il 4 marzo 2018: era stato scelto come capolista nella circoscrizione Toscana 2 che comprendeva, oltre ad Arezzo, anche Siena e Grosseto anche Pisa e Livorno. Il motivo dell'espulsione è quello di non aver votato il decreto sicurezza.

La segnalazione - ha detto a Radio radicale - era stata fatta perché non avevo votato favorevolmente la fiducia uscendo dall'aula. Io avevo fatto presente di non aver votato contro, ma di essere uscito dall'aula per non provocare un danno politico al Movimento e abbassare il quorum. Da allora non ho saputo più nulla, fino al provvedimento di espulsione che non mi aspettavo". 

Poi De Falco ha annunciato di ricorrere contro la decisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante De Falco espulso dal M5S, era stato eletto anche coi voti di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento