Politica

Colle del Pionta, Forza Nuova: "La situazione è migliorata ma la strada è ancora lunga"

"Anche ieri 29 marzo abbiamo svolto una passeggiata per la sicurezza al Pionta; la situazione è migliorata ma la strada da percorrere è ancora lunga. Abbiamo notato qualche controllo in più da parte delle forze dell'ordine, che pur avendo in...

vincenzo-ziccardi

"Anche ieri 29 marzo abbiamo svolto una passeggiata per la sicurezza al Pionta; la situazione è migliorata ma la strada da percorrere è ancora lunga. Abbiamo notato qualche controllo in più da parte delle forze dell'ordine, che pur avendo in qualche modo le mani legate, con la loro azione stanno portando ad una diminuzione dello spaccio nel parco; ma tutto ciò, purtroppo, ancora non basta. Noi, di contro, aumentiamo in numero ed in motivazione, ricevendo il pieno supporto morale e partecipativo della popolazione".

Sono queste le dichiarazioni di Vincenzo Ziccardi, vicesegretario provinciale di Forza Nuova ad Arezzo e riguardanti le iniziative intraprese dal gruppo politico per monitorare la situazione all'interno del Colle del Pionta.

"Abbiamo notato - spiega ancora Ziccardi - che alla decadenza morale di alcuni figuri che occupano il parco si accompagna la decadenza ambientale; meravigliose strutture con porte e finestre murate sono diventate bagni e cestini dei rifiuti per derelitti; due edifici soprattutto, se rivalorizzati, potrebbero diventare luoghi di aggregazione sociale o rifugio notturno per gli ultimi. Vogliamo anche far notare che, nonostante i nostri appelli e le nostre azioni, chi di dovere sembra voler continuare a far finta che il problema Pionta non esista. Alcuni giorni fa si è svolto il consiglio comunale: nessuno tra opposizione e maggioranza ha anche solo accennato alla situazione del parco. L'opposizione si preoccupa, ad esempio, dell'utilizzo della lingua inglese nel sito turistico del comune, sicuramente uno dei problemi più gravosi ed urgenti per la città di Arezzo. Il nostro unico e supremo interesse, come ribadito più volte, è il popolo. Noi siamo il popolo e siamo per il popolo. Abbiamo iniziato l'assalto verso un grande obbiettivo; metro dopo metro riprenderemo ciò che è nostro e restituiremo il Pionta alla città di Arezzo. Lo promettemmo nella nostra prima uscita e come stiamo dimostrando, a differenza di altri, non ci fermiamo alle mere parole ma vogliamo essere d'esempio con la forza dell'azione. Rinnoviamo, speranzosi, pazienti e costanti l'invito alla partecipazione e all'intervento del sindaco Ghinelli.

Pur senza voler in alcun modo sostituirci alle istituzioni preposte, agendo nella più totale legalità e trasparenza rimarremo fedeli sempre al valore della parola data; Forza Nuova Arezzo sarà sempre baluardo di difesa per gli aretini, aretini che sempre più compatti combattono con noi per il loro parco".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle del Pionta, Forza Nuova: "La situazione è migliorata ma la strada è ancora lunga"

ArezzoNotizie è in caricamento