Coingas-Estra, atto delle opposizioni bocciato in consiglio comunale

Nuova puntata per l'atto di indirizzo di Pd, Lista Ralli, Arezzo 2020, M5S e Scelgo Arezzo che chiede alla giunta di porre in essere le azioni per la costituzione di parte civile del Comune

 

Ore 12,18 - Termina la votazione, opposizione compatta a favore, maggioranza ferma sulla posizione opposta. L'atto viene bocciato con 18 voti contrari e 12 a favore.

Ore 12,15 - Si procede subito alla votazione, come da regolamento, senza dibattito e senza dichiarazioni di voto.

Ore 12,06 - Appello nominale, il numero legale c'è. Assenti il consigliere comunale Roberto Bardelli, il sindaco Alessandro Ghinelli. Assente anche Giorgetti della maggioranza. Il presidente Luca Stella ha annunciato che oggi ha preso ufficialmente incarico il nuovo segretario comunale Alfonso Pisacane.

Domani è fissata la prima udienza preliminare del processo Coingas Estra, ma oggi, alla vigilia c'è un altro appuntamento importante, soprattutto dal punto di vista politico.

Alle 12 è infatti fissato il consiglio comunale convocato in forma urgente su richiesta di un quinto dei consiglieri comunali che fanno parte parte di tutti i gruppi che compongono l'opposizione alla giunta Ghinelli.

L'atto in questione, che non è stato possibile discutere e porre in votazione nell'ultimo consiglio comunale a causa della mancanza del numero legale per l'assenza di tutti i consiglieri di maggioranza, chiede alla giunta di mettere in atto tutte le azioni necessarie affinché il Comune di Arezzo, come parte offesa, si costituisca parte civile nel processo penale Coingas-Estra.

La qualifica di parte offesa infatti è stata riconosciuta all'amministrazione comunale e al momento di fissazione dell'udienza preliminare stessa è stata notificata all'ente con il decreto del giudice per le udienze preliminari Claudio Lara.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento