Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Ciclopista dell’Arno. Vadi: "Finanziata grazie all’impegno della  Regione Toscana"

“Fa piacere che il M5S apprezzi il lavoro della Regione e dell'assessore Ceccarelli in tema di piste ciclabili – sottolinea in una nota la consigliera regionale Pd Valentina Vadi - tuttavia occorre ricordare come quello previsto a San Giovanni V...

"Fa piacere che il M5S apprezzi il lavoro della Regione e dell'assessore Ceccarelli in tema di piste ciclabili - sottolinea in una nota la consigliera regionale Pd Valentina Vadi - tuttavia occorre ricordare come quello previsto a San Giovanni V.no non sia il primo intervento in Toscana sulla mobilità ciclabile e sulla Ciclopista dell'Arno in particolare. Lo sviluppo di reti ciclabili è una precisa scelta politica ed una componente importante del PRIIM, il Piano Regionale Integrato Infrastrutture per la Mobilità approvato dalla Regione 3 anni fa. Nel PRIIM sono previsti itinerari ciclabili di valenza regionale e nazionale, a partire dal completamento della ciclopista dell'Arno, per farne un percorso di valorizzazione del fiume ed un attrattore di visitatori e fruitori da ogni parte del mondo, nonché un elemento identitario del territorio toscano".

"La Regione ha destinato nella propria programmazione una cifra di 18 milioni di euro in tre anni per il completamento della Ciclopista dell'Arno, finanziando la progettazione e la realizzazione dei percorsi.

Sicuramente è una buona notizia anche la destinazione dei fondi derivanti dalle economie dei Programmi Nazionali Sicurezza Stradale disposta dal DL n. 69/2013 e attuata mediante il D.M. 481 del 29/12/2016, che ha previsto a livello nazionale dunque per tutta Italia, la cifra di 12 milioni, di cui alla Toscana ne sono stati destinati 1,03 mln. Per questo la Regione Toscana ha aggiunto risorse proprie per quasi un altro milione di euro, mentre i comuni di San Giovanni Valdarno, comune capofila, Montevarchi e Bucine concorrono per altri 500 mila euro".

"Come si capisce dalle somme riportate - prosegue Vadi - senza la fase propositiva iniziale portata avanti dalla Regione, seguita dalle scelte fatte a suo tempo e senza le risorse regionali, non sarebbe stato possibile portare a termine il progetto complessivo della Ciclopista dell'Arno. Oltre al progetto di cui stiamo parlando ce ne sono molti altri, in corso o già realizzati, un primo lotto già in esecuzione a Figline, un lotto già realizzato in Casentino ed un altro in procedura di gara, così come un intervento ad Arezzo già finanziato che partirà ad inizio 2018. Il ruolo della Regione Toscana - conclude Vadi - è decisivo anche per la manutenzione straordinaria del sistema integrato della Ciclopista dell'Arno e del Sentiero della Bonifica per cui eroga quasi un milione di euro all'anno. Insomma un modesto contributo quello portato dai pentastellati a fronte di un enorme lavoro portato avanti dalla Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclopista dell’Arno. Vadi: "Finanziata grazie all’impegno della  Regione Toscana"

ArezzoNotizie è in caricamento