Politica

Casucci (Lega): "Inaccettabile piano chiusure filiali ex Ubi Banca, regione intervenga"

"Gli sportelli bancari rappresentano un servizio pubblico di fondamentale importanza per i cittadini e le imprese: possiamo anche comprendere le scelte aziendali, ma la Regione non può semplicemente prenderne atto senza fare il possibile per rivedere un piano sportelli che nei fatti è una strage di filiali"

"Si scrive piano di razionalizzazione, si legge chiusura di centinaia di sportelli bancari", così Marco Casucci, consigliere regionale della Lega commenta il caso delle filiali ex Ubi Banca della provincia di Arezzo – molte delle quali ex Banca Etruria – dall’aprile scorzo acquisite da Intesa San Paolo e destinate a passare nel giro di pochi mesi da 16 a 3. 

Una decisione, quella di Intesa San Paolo, che "porterà con sé pesanti conseguenze per Arezzo e la provincia, complicando la vita a cittadini, soprattutto quelli meno avvezzi agli strumenti digitali, imprese e lavoratori stessi. Ogni strada per scongiurare le prossime chiusure è da percorrere, a partire da un confronto tra la Regione e la direzione di Intesa San Paolo. Ed è quello che ho sollecitato con un’interrogazione”, spiega il consigliere regionale, prima di scendere nel dettaglio del piano sportelli.

“Dopo le nove filiali chiuse ad aprile nel prossimo autunno altre sei cesseranno le attività a seguito di accorpamenti: via Monte Falco, via Veneto e viale Santa Margherita finiranno nella sede del capoluogo di via Roma; le filiali di Olmo e Alberoro entreranno in quella di Pieve al Toppo mentre la filiale di Capolona sarà accorpata a quella di Subbiano, lasciando un paese con oltre 5mila abitanti senza uno sportello bancario. Un impoverimento per il nostro territorio – e che accomuna la provincia di Arezzo al resto della Toscana – e un disagio crescente per l’utenza che non possiamo accettare. Gli sportelli bancari rappresentano un servizio pubblico di fondamentale importanza per i cittadini e le imprese: possiamo anche comprendere le scelte aziendali, ma la Regione non può semplicemente prenderne atto senza fare il possibile per rivedere un piano sportelli che nei fatti è una strage di filiali”, conclude Casucci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casucci (Lega): "Inaccettabile piano chiusure filiali ex Ubi Banca, regione intervenga"

ArezzoNotizie è in caricamento