Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Chiusura E45, dal Movimento Cinque Stelle: "Il ministro Toninelli già al lavoro"

Il Ministero sta dunque già lavorando alla soluzione definitiva di un problema di sicurezza e di logistica colpevolmente ignorato da troppi anni da parte delle istituzioni nazionali, regionali e locali.  

Con una nota ufficiale il Novimento Cinque Stelle rièercorre quanto accaduto oggi e annuncia che il MInistro per le infrastrutture Danilo toninelli e il sottosegretario Michele Dell'Orco sono giò al lavoro per dipanare la situazione complicata. Il territorio è diviso e non può comunicare visto che da anni la statale Tiberina è chiusa pe runa frana e non è mai stata ripristinata e oggi si è aggiunta la chiusura prevebtiva del viadotto Puleto per rischio crolli.

La Procura della Repubblica di Arezzo ha disposto il sequestro a scopo precauzionale del Viadotto Puleto, posto lungo la E45 tra le uscite di Valsavignone e Canili, nel comune di Pieve Santo Stefano. La chiusura riguarda entrambi i sensi di marcia. 

Anas, gestore della fondamentale infrastruttura, sta già fornendo ai periti della Procura documentazione relativa alle condizioni del viadotto in modo da poter chiarire nel più breve tempo possibile le reali condizioni di rischio e decidere, di conseguenza, in merito all’eventuale riapertura o meno del viadotto.

Il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e il sottosegretario Michele Dell’Orco sono già al lavoro per chiarire la situazione ed assicurare le indispensabili viabilità alternative. 

Il tema della sicurezza dei viadotti sulla E45 è da anni all’attenzione pubblica, a maggior ragione dopo il disastro di Genova dello scorso agosto. La sicurezza del tratto toscano della E45 è stata recentemente oggetto anche di un sopralluogo ispettivo del consigliere regionale Giacomo Giannarelli e di una interrogazione alla Regione Toscana in merito al ripristino di viabilità alternative in questo tratto, a partire dalla sistemazione della vecchia SP137 ormai chiusa e abbandonata da anni.

Ad oggi le viabilità alternative immediatamente disponibili sono sostanzialmente solo Viamaggio e il Passo dei Mandrioli, il che presuppone tempi di percorrenza semplicemente allucinanti (il tempo necessario per andare da Sansepolcro a Cesena sarebbe sostanzialmente raddoppiato). Il Ministero sta dunque già lavorando alla soluzione definitiva di un problema di sicurezza e di logistica colpevolmente ignorato da troppi anni da parte delle istituzioni nazionali, regionali e locali.  Stiamo seguendo costantemente la vicenda e speriamo quanto prima di poter dare informazioni importanti alla cittadinanza.

La nota è firmata da Laura Agea, parlamentare europea M5S,  Chiara Gagnarli, deputata M5S, Giacomo Giannarelli, consigliere regionale M5S Toscana, Catia Giorni, consigliere comunale M5S Sansepolcro, Massimo Ricci, consigliere comunale M5S Anghiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura E45, dal Movimento Cinque Stelle: "Il ministro Toninelli già al lavoro"

ArezzoNotizie è in caricamento