rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Politica Castiglion Fibocchi

"Il sindaco Ermini si vanta della chiusura della discarica Il Pero, già inattiva dal 2015. E vota sì all'ampliamento di Podere Rota"

L'attacco del gruppo consiliare Vivi Castiglion Fibocchi a proposito delle recenti dichiarazioni del primo cittadino

"Da qualche giorno - si legge in una nota del gruppo Vivi Castiglion Fibocchi - il sindaco Ermini si vanta della chiusura della discarica Il Pero. Se ne attribuisce il merito solo perché è stato destinatario, per conoscenza, di una comunicazione formale che la Regione, tardivamente, fa a Csai sulla chiusura definitiva. Invece la realtà è che la discarica è di fatto chiusa dal 2015, cioè due anni prima della scadenza prevista nel progetto autorizzato". Attacca così l'opposizione in consiglio, che prosegue: "Di tutto ciò ci sono prove documentali in atti ufficiali dell'epoca. Infatti i cittadini hanno visto e sanno bene che non ci sono più camion carichi di rifiuti, che a partire proprio dal 2015 non scaricano più al Pero e che da quel periodo non ci sono più cattivi odori. Tutto questo è avvenuto grazie all'impegno costante della precedente amministrazione Vivi Castiglion Fibocchi che ha tallonato Csai da una parte e la Provincia dall'altra affinché cessassero i conferimenti e non si desse attuazione all'autorizzazione che era stata già concessa per l'attivazione delle vasche per il conferimento dell'amianto. È strano che Ermini, abitando proprio a quattro passi, non si sia accorto di questo".

Vivi Castiglion Fibocchi aggiunge: "Ma il sindaco non si ricorda nemmeno di tutte le volte che in Consiglio Comunale venivano comunicate queste cose e neppure quando venivano consacrate in documenti ufficiali come il Dup approvato con delibera di consiglio n. 28 del 6 Luglio 2017 in cui si ufficializzava la chiusura, ma la ragione è evidente: il Sindaco Ermini in quel periodo era impegnato in altre faccende, infatti era assente, come si vede dalla delibera e neppure leggeva stampa e giornali che riportavano documenti ufficiali in cui Amministrazione e Csai ne davano notizia. La visione, invece, della nostra amministrazione è stata, fin dal 2012, orientata alla cura e tutela dell'ambiente e del decoro urbano attraverso l'istituzione della raccolta differenziata porta a porta e la realizzazione dell'isola ecologica, oltre al coinvolgimento della cittadinanza per opporsi alla realizzazione della centrale a biogas, sensibilizzandola attraverso assemblee aperte ed una Conferenza sull'Ambiente". 

E infine la chiusura. "Ermini, da una parte si vanta di aver chiuso una discarica inattiva dal 2015, modifica il sistema di raccolta che aveva dato risultati altissimi e riduce il paese a discarica a cielo aperto, mentre vota sì all'ampliamento di Podere Rota senza dare una motivazione credibile e in contrapposizione a tutti i sindaci della vallata e abbiamo i documenti che lo dimostrano.Ermini è in grado di pubblicare un solo documento in cui, oltre alle interviste, si attesti l'attività della sua Amministrazione per la chiusura della discarica? Sarebbe opportuno, invece, occuparsi di disporre verifiche e controlli per la diffusione del virus in paese e di fare qualche intervento per favorire la vaccinazione soprattutto della popolazione anziana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il sindaco Ermini si vanta della chiusura della discarica Il Pero, già inattiva dal 2015. E vota sì all'ampliamento di Podere Rota"

ArezzoNotizie è in caricamento