Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

"Centro Zak abbandonato tra incuria e degrado", la denuncia dei Giovani Comunisti

"Da oltre un anno sono state sospese tutte le attività ricreative del centro giovanile Zak di Camucia in cui ormai incuria, degrado e abbandono regnano sovrani. L’Amministrazione è politicamente e socialmente responsabile di aver lasciato i nostri...

"Da oltre un anno sono state sospese tutte le attività ricreative del centro giovanile Zak di Camucia in cui ormai incuria, degrado e abbandono regnano sovrani. L'Amministrazione è politicamente e socialmente responsabile di aver lasciato i nostri giovani concittadini senza un luogo di riferimento in cui questi, coniugando momenti di autorganizzazione alla sorveglianza di adulti ed enti competenti, possano praticare forme di mutualismo e solidarietà sociale e prendere parte ad attività culturali e sportive facilmente accessibili anche ai giovani delle classi popolari". E' quanto denunciano in una nota i Giovani Comunisti - Partito della Rifondazione Comunista di Cortona, che chiedono chiarimenti sul perché la struttura verta in quello stato.

"Da comunisti vogliamo ribadire la stretta necessità che il Comune offra zone pubbliche di aggregazione giovanile al fine di combattere e prevenire situazioni di emarginazione sociale, microcriminalità e dispersione scolastica in cui spesso incorrono i giovani meno fortunati. Chiediamo quindi agli organi competenti chiarimenti sul perché il centro versi in una tale situazione da ormai troppo tempo, sottolineiamo l'ennesima mancanza dell'Amministrazione comunale".

Sull'argomento è stata promossa un'assemblea pubblica organizzata da Rifondazione Comunista presso la sala civica di Camucia giovedì 12 aprile "per trattare tra le tante questioni anche la riapertura, riqualificazione e riorganizzazione del centro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Centro Zak abbandonato tra incuria e degrado", la denuncia dei Giovani Comunisti

ArezzoNotizie è in caricamento