Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Casucci (Lega): "Sentenza della Corte di Giustizia della Ue coinvolge direttamente i clienti di Banca Etruria"

"Tale decisione ha rilevato che l'intervento del Fondo interbancario non debba essere visto come aiuto di Stato, in quanto non imputabile alla stessa nostra nazione"

"Una recente sentenza della Corte di Giustizia della Ue potrebbe avere importanti ripercussioni riguardo alla complessa vicenda legata a Banca Etruria." E' quanto afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega che annuncia un atto sulla delicata vicenda.

"Tale decisione ha rilevato che l'intervento del Fondo interbancario non debba essere visto come aiuto di Stato, in quanto non imputabile alla stessa nostra nazione. Tale determinazione-precisa l'esponente leghista-apre quindi un altro scenario pure per i risparmiatori del citato Istituto di Credito aretino che, a questo punto, potrebbero essere sostenuti anch'essi con l'attivazione del predetto Fondo, com'è avvenuto per il salvataggio di Banca Tercas.

Stante quest'importante novità abbiamo quindi deciso di redigere una mozione in cui chiediamo alla Giunta regionale di muoversi presso il Governo con lo scopo di sollecitare mirate azioni verso la Commissione Europea, sconfessata nel suo operato censorio dalla Corte di Giustiza, puntando nel contempo a risarcire i clienti di Banca Etruria che hanno, a fronte della sentenza, subito un palese e grave danno per il mancato intervento, presumibilmente e potenzialmente salvifico, da parte del Fondo interbancario. Quanto determinato dalla Corte europea-conclude Marco Casucci-non deve, infatti, a nostro avviso, passare sotto silenzio."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casucci (Lega): "Sentenza della Corte di Giustizia della Ue coinvolge direttamente i clienti di Banca Etruria"

ArezzoNotizie è in caricamento