Politica

Casucci (Lega): "Approvata nostra mozione a difesa del Made in Italy"

"Impegno contro il fenomeno grave e diffuso dell’Italian sounding, la commercializzazione di prodotti, agroalimentari e non, con denominazioni che richiamano le eccellenze italiane, ma di provenienza straniera"

"Regione Toscana e governo nazionale continuino e potenzino la battaglia a tutela del Made in Italy e di contrasto del fenomeno grave e diffuso dell’Italian sounding, la commercializzazione di prodotti, agroalimentari e non, con denominazioni che richiamano le eccellenze italiane, ma di provenienza straniera". A sollecitare l’impegno il Consiglio regionale della Toscana, che nella seduta odierna ha approvato all’unanimità una mozione presentata dal consigliere della Lega Marco Casucci.

“Stiamo parlando di un fenomeno che secondo Coldiretti muove a livello nazionale circa 100 miliardi di euro, sottraendo risorse ed opportunità di lavoro. E a subire le conseguenze – ricorda il consigliere leghista - sono anche le imprese della filiera agrolimentare toscana, così come di altre filiere. Purtroppo non sempre si è prestata la dovuta attenzione alle esigenze di tutela di uno dei vanti dell’economia nazionale come quella dei consumatori, ingannati da nomi che richiamano inopportunamente la nostra lingua e le nostre eccellenze. In una fase delicata come quella che stiamo attraversando è opportuno che la Toscana e il governo non calino l’attenzione, ma anzi la aumentino, difendendo imprese che di tutto hanno bisogno tranne che di concorrenza sleale”, conclude Casucci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casucci (Lega): "Approvata nostra mozione a difesa del Made in Italy"

ArezzoNotizie è in caricamento