Politica

Ultimo consiglio comunale dell'anno. Le richieste di chiarimento di Castiglioni nel Cuore

"Abbiamo chiesto e discusso sul punto all'ordine del giorno che riguardava le società partecipate. Ci è parso di comprendere che le dinamiche attivate vadano nella direzione di creare una grande società multiservizi"

Sono state numerose le interrogazioni e richieste di chiarimento che il gruppo consigliare, Castiglioni nel Cuore, ha sottoposto all'attenzione dell'amministrazione di palazzo San Michele e a tutta l'assise cittadina.

Ecco il resoconto del gruppo.

Concluso il consiglio comunale di Castiglion Fiorentino del 23 dicembre, con le seguenti proposte e richieste di chiarimenti e informazioni da parte del gruppo Castiglioni nel Cuore.

- richiesta di informazioni sul intervento che sarà fatto per ampliare l'acquedotto nella frazione de La Nave. In particolare sono stati indicati gli importi stanziati dalla società Nuove Acque che sosterrà tutta la spesa d'investimento (circa 430.000 euro) e i costi che dovranno sostenere gli utenti che ne faranno richiesta (circa 1700 €uro). Alla specifica domanda se l'amministrazione comunale sarebbe intervenuta con qualche forma di contributo, ci è stato risposto che per il momento questo non è previsto. Ci auguriamo che i costi da sostenere non siano un disincentivo ad aderire da parte dei cittadini;

- richiesta di informazioni sulla possibile ricollocazione del Supermarket Eurospin dall'attuale sede di Cozzano in una nuova sede da costruire in zona Boscatello. Abbiamo chiesto chiarimenti sui perchè la procedura di tale richiesta si fosse interrotta, ricevendo come motivazione una scelta politica da parte della maggioranza. A questo punto, auspichiamo che siano stati presi in considerazione tutti gli aspetti connessi con tale decisione, che riguardano tra gli altri gli aspetti occupazionali, le opportunità derivanti dagli oneri di urbanizzazione e, non ultimo, l'aspetto di intervenire politicamente su dinamiche commerciali che vanno a penalizzare alcuni investitori sul nostro territorio, di fatto avvantaggiandone altri. Ci sembra opportuno ricordare nel merito che l'attività non sarebbe un nuovo esercizio commerciale ma uno spostamento di poche centinaia di metri di una già esistente, i una zona già indicata come residenziale/commerciale, nella quale lavorano dei castiglionesi e che fa concorrenza agli altri Supermercati presenti nel nostro comune.

Inoltre abbiamo chiesto e discusso sul punto all'ordine del giorno che riguardava le società partecipate. Ci è parso di comprendere che le dinamiche attivate vadano nella direzione di creare una grande società multiservizi. Abbiamo chiesto delucidazioni nel merito ma, dalle parole del sindaco e da quelle dell'assessore Cappelletti (che ha la specifica delega), ci è sembrato di capire che le cose siano ancora molto fluide e che probabilmente si chiariranno dopo le prossime elezioni di primavera (Regione Toscana e Comune di Arezzo). Per tutto questo abbiamo chiesto di aspettare e prendere le decisioni del caso quando le bocce si saranno fermate e sarà chiara la direzione che si vorrà presa, astenendoci dalla votazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo consiglio comunale dell'anno. Le richieste di chiarimento di Castiglioni nel Cuore

ArezzoNotizie è in caricamento