Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

"Il caso Mps potrebbe avere ripercussioni sull'Aretino". Casucci lancia l'allerta: "Difendiamo i posti di lavoro"

"Da parte nostra continueremo a monitorare, tramite la consueta attività in ambito regionale, l'evolversi della complessa vicenda, proprio per scongiurare che si perdano posti di lavoro anche nell'area aretina"

"La delicata questione legata al futuro di Mps potrebbe anche, inevitabilmente, ripercuotersi sulle filali presenti sul territorio aretino che sono attualmente una trentina, senza dimenticare la dozzina di Unicredit, altra protagonista di questa controversa vicenda". È quanto sostiene il consigliere regionale toscano, Marco Casucci, che interviene pubblicamente sulla questione relativa alle procedure di acquisizione messe in atto da Unicredit e relative alla banca Monte dei Paschi di Siena. "In casi come questi - prosegue il consigliere - potrebbero, infatti, essere a rischio alcuni posti di lavoro ed è, dunque, doveroso che le Istituzioni s'impegnino al massimo per escludere ogni criticità in tal senso. Ad Arezzo e provincia, secondo quanto riferiscono alcune sigle sindacali, circa 350 gli impiegati dei due Istituti che, potenzialmente, potrebbero pertanto risentire della ventilata operazione. È quindi fondamentale oltre che analizzare i vari aspetti economico-finanziari dell'iniziativa, non tralasciare pure quelli sociali, dato che si vocifera di alcune migliaia di esuberi. Da parte nostra continueremo, dunque, a monitorare, tramite la nostra consueta attività in ambito regionale, l'evolversi della complessa vicenda, proprio per scongiurare che si perdano posti di lavoro anche nell'area aretina".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il caso Mps potrebbe avere ripercussioni sull'Aretino". Casucci lancia l'allerta: "Difendiamo i posti di lavoro"

ArezzoNotizie è in caricamento