Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Tortaia / Via Tortaia

M5S: "Arezzo Casa, crolla tutto". Il caso di Sonia e della mamma operata che vivono tra acqua e muffa

"A rischio la salute e la vita di decine di famiglie. Cosa fa Arezzo Casa? E il nuovo assessore? E il sindaco?" - FOTO E VIDEO

"In molti hanno la memoria corta, ma non il Movimento 5 Stelle." Inizia così la nota sulla condizione di alcune case popolari dopo la notizia di come vive una donna in zona Tortaia. Sonia ha raccontato la storia attraverso un video e foto di come la pioggia entri in tutta la casa, dei secchi sparsi qua e là per raccogliere le infiltrazioni, della muffa nelle pareti, in tutte le stanze. Il Movimento Cinque Stelle di Arezzo attacca per questo il gestore, Arezzo Casa e ne ripercorre le ultime vicende amminstrative.

"Il 27 agosto 2019 il signor Roggi Lorenzo viene nominato presidente di Arezzo Casa. Per il  Comune di Arezzo l’assessore alle politiche della casa Tiziana Nisini partecipa alla votazione per la sua nomina. Il 16 gennaio 2020 il signor Roggi Lorenzo viene coinvolto nell’inchiesta legata al caso Multiservizi con l'ipotesi del reato di corruzione (che nulla ha a che vedere con Arezzo Casa ndr.) Il 22 luglio 2020 viene inviata una segnalazione di problemi di infiltrazioni di acqua e muffa alle case popolari in via Funghini. Il 25 luglio 2020 avviene il crollo di una porzione di tetto nelle case popolari in via Libia. Il 23 ottobre 2020 monta nuovamente la protesta di molti abitanti delle case popolari i quali si ritrovano a vivere in ambienti che possono minare la loro salute e nella paura di nuovi crolli."

L'ultima in ordine di tempo è la storia di Sonia, della sua mamma e dell'abitazione popolare in via Tortaia.

"Abbiamo raccolto la segnalazione di Sonia, una dei tanti condomini che vivono nelle abitazioni popolari in gestione ad Arezzo Casa nella zona di Tortaia, che ci parla di forte degrado, di acqua che filtra dal soffitto, di rischi per la salute reali e concreti, del suo timore di un eventuale crollo dell’abitazione in cui vive. Teme che si debba aspettare un evento tragico prima che Arezzo Casa intervenga. La mamma è reduce da un’operazione ai polmoni per cui respirare muffa non aiuta di certo. Si sentono abbandonate a loro stesse. Hanno scritto ad Arezzo Casa molte volte, informando che le ditte inviate a fare manutenzione non risolvono mai il problema. Da anni chiedono aiuto e da anni nulla cambia. Oggi però la situazione è davvero grave. Le foto, ma soprattutto i video che circolano in queste ore, dimostrano come siano costretti, loro e tanti altri condomini delle case popolari del comune di Arezzo, a vivere nel reale rischio che a breve possa succedere qualcosa di irreparabile. Inoltre ci sono tanti bambini, persone anziane, persone malate, che vivono in queste condizioni."

Poi il richiamo a che intervenga il nuovo assessore alla casa e il sindaco

manuela-manneschi "È trascorso più di un anno dalla nomina del nuovo presidente di Arezzo Casa e nulla è stato fatto. La signora Manneschi Monica, assessore fresca di nomina, con competenze sulla politica della casa, ha sulla scrivania il suo primo lavoro. È l’ora dei fatti.  Il Movimento 5 Stelle è pronto a fare la sua parte, per esempio partendo dal controllo sugli interventi di ordinaria manutenzione: sono stati effettivamente eseguiti? Se sì, come? In veste di primo garante della salute pubblica, cosa ha da dire il sindaco agli aretini?"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: "Arezzo Casa, crolla tutto". Il caso di Sonia e della mamma operata che vivono tra acqua e muffa

ArezzoNotizie è in caricamento