Politica

CasaPound commemora i martiri delle foibe

Sabato 10 febbraio, in occasione del “Giorno del ricordo”, i militanti aretini di CasaPound commemoreranno le vittime della tragedia delle foibe deponendo in “Largo Martiri delle foibe” una corona di fiori davanti al monumento per i nostri...

foibe2018

Sabato 10 febbraio, in occasione del "Giorno del ricordo", i militanti aretini di CasaPound commemoreranno le vittime della tragedia delle foibe deponendo in "Largo Martiri delle foibe" una corona di fiori davanti al monumento per i nostri connazionali dalmati e istriani uccisi dai partigiani titini.

"Con quest'azione - dichiara Francesco Campa, responsabile aretino di CasaPound - vogliamo rendere omaggio ai 20.000 italiani infoibati e ai 350.000 costretti a fuggire dalle terre di Istria, Fiume e Dalmazia a seguito del terrore scatenato dalle truppe dei partigiani titini. È nostro dovere rendere omaggio ai nostri compatrioti trucidati o costretti alla fuga solo perché italiani".

"Riteniamo che sia infatti importantissimo tenere viva la memoria di una tragedia nazionale così a lungo nascosta e mistificata - prosegue Campa - e ricordare quella feroce pulizia etnica e l'esodo forzato di centinaia di migliaia di italiani da Istria, Fiume e Dalmazia".

"È doveroso continuare a farlo anno dopo anno - conclude Campa - in primis per riappropriarsi di quell'orgoglio nazionale che una classe politica impotente e asservita tenta più o meno consapevolmente di cancellare ogni giorno, e in secondo luogo per ricordare ad una certa parte politica che i morti giuliano-dalmati nella tragedia delle foibe non sono morti di Serie B, e che per loro la memoria non può essere disattivata a comando, come fin troppo spesso è stato fatto negli anni, e come purtroppo ancora una certa sinistra anti italiana e negazionista tenta ancora di fare''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CasaPound commemora i martiri delle foibe

ArezzoNotizie è in caricamento