Politica

Casa Pia, CasaPound risponde alle polemiche: "Vergognosa strumentalizzazione di Pd e Mattesini"

La vergognosa strumentalizzazione politica sulla Casa Pia è tutta della sinistra aretina. "La senatrice del Pd Donella Mattesini ha annunciato sul proprio profilo Facebook addirittura un'interrogazione parlamentare. Evidentemente secondo la...

Eugenio Palazzini

La vergognosa strumentalizzazione politica sulla Casa Pia è tutta della sinistra aretina. "La senatrice del Pd Donella Mattesini ha annunciato sul proprio profilo Facebook addirittura un'interrogazione parlamentare. Evidentemente secondo la senatrice chi accetta la donazione di 60 kg di pasta è da condannare", afferma il coordinatore regionale di CasaPound Eugenio Palazzini.

"Capiamo che secondo gli esponenti del Pd e della sinistra la solidarietà si dovrebbe fermare durante la campagna elettorale - dice Palazzini - avrebbero almeno un mese di tempo per raccontare frottole ai cittadini italiani su ciò che vorrebbero fare e poi puntualmente non fanno". "Purtroppo siamo costretti a leggere comunicati imbarazzanti, sia a livello contenutistico che grammaticale.

'Significa di essere ignoranti'*, come scrive Fabio Diana, ex presidente dell'Asp Fossombroni. Peccato che il verbo significare è transitivo, quindi l'azione si espande su un oggetto diretto. Caro Diana, questo significa essere ignoranti", prosegue Palazzini.

(*La frase in questione è solo frutto di un errore di trascrizione non imputabile a Fabio Diana, ma avvenuto nell'invio della mail, il resto dei contenuti resta valido)

"Precisiamo poi alla senatrice Mattesini che il presidente della Casa Pia non ha fatto altro che accettare la nostra donazione e le foto a riguardo le abbiamo pubblicate noi - conclude il coordinatore di CasaPoubd - Domandi a noi, quindi, come mai abbiamo scelto di donare un sorriso agli anziani di una Casa di Riposo, invece di chiedere le dimissioni del cda pur di fare campagna elettorale da quattro soldi. Saremo lieti di accompagnare in futuro la senatrice Mattesini alla Misericordia di Castiglion Fiorentino a cui ogni anno devolviamo il ricavato della nostra lotteria dell'Epifania, all'ospedale San Donato dove ogni anno il nostro gruppo studentesco porta le calze della Befana ai bambini ricoverati in pediatria, dalle famiglie italiane che ricevono da CasaPound pacchi alimentari ogni mese e dalle popolazioni colpite dal terremoto a cui CasaPound ha portato da subito generi di prima necessità. Saremo ben felici di accompagnare la senatrice del Pd anche in Birmania e in Siria, dove da anni portiamo aiuti nonostante la guerra e le sanzioni internazionali. Può venire con noi, oppure può andarci da sola, da tutti loro. E dirgli in faccia che si tratta di strumentalizzazione politica. La accoglieranno a braccia aperte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa Pia, CasaPound risponde alle polemiche: "Vergognosa strumentalizzazione di Pd e Mattesini"

ArezzoNotizie è in caricamento