Politica

Casa delle Culture, nido Acropoli e murales di piazza del Popolo. Il flash mob di LeU

Un flash mob itinerante per denunciare lo smantellamento di attività e servizi operato dal Comune di Arezzo. L'ha realizzato ieri, venerdì 29 giugno, Liberi e Uguali ed ha toccato cinque luoghi specifici come: la Casa Diritta, in via Garibaldi...

GHbOU

Un flash mob itinerante per denunciare lo smantellamento di attività e servizi operato dal Comune di Arezzo.

L'ha realizzato ieri, venerdì 29 giugno, Liberi e Uguali ed ha toccato cinque luoghi specifici come: la Casa Diritta, in via Garibaldi, la scuola materna di Acropoli, per denunciare i tagli ai servizi per l'infanzia in varie strutture, piazza del Popolo, simbolo della cancellazione di Icastica e delle parole del sindaco ("non ci fermeremo di fronte ad un'opera d'arte"), il centro accoglienza minori in via Verdi, chiuso nel mese di maggio e la Casa delle Culture, in piazza Fanfani, smantellata sempre nel mese di maggio e al centro di una lunga battaglia che ha contrapposto l'amministrazione comunale a tante associazioni culturali e sociali della nostra città.

Il report di Liberi e Uguali riguardante le attività del Comune di Arezzo

"In ciascuno di questi luoghi - fanno sapere da LeU - è stato srotolato un nastro bianco e rosso da cantiere per simboleggiare la chiusura delle attività, sistemata una lampadina listata a lutto ed affisso un cartello con stampato in evidenza, a seconda del luogo, un verbo di denuncia: cancellata, svuotata, tagliati, smantellata, chiuso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa delle Culture, nido Acropoli e murales di piazza del Popolo. Il flash mob di LeU

ArezzoNotizie è in caricamento