Bracciali (Pd) e il giorno del ricordo: "I morti della storia, e dei totalitarismi, hanno identica dignità"

Matteo Bracciali, consigliere comunale del Pd interviene sulle celebrazioni del Giorno del Ricordo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fossi stato uno studente avrei accolto di buon grado l’invito del sindaco Ghinelli a partecipare al Giorno del Ricordo come omaggio agli italiani morti nelle foibe o costretti all’esodo dai territori giuliano-dalmati. La sua lettera alle scuole avrebbe suscitato la mia approvazione.
Ma poi sarei andato in segreteria e avrei chiesto se analoga missiva era stata spedita in occasione del 27 gennaio. Perché mi sarei aspettato analogo invito per la Giornata della Memoria. Oppure, che analoga riflessione fosse sollecitata per celebrare le vittime dei totalitarismi. Tutti. Compreso quello fascista. Che in merito alle morti di innocenti se ne intende: da Gobetti, a Gramsci, a Matteotti, ai fratelli Rosselli, alle fosse ardeatine. Agli ebrei che in virtù delle leggi razziali italiane furono poi lasciati alla mercé nazista.
Andiamo insieme, sindaco, nelle scuole, a raccontare che i morti della storia hanno la medesima dignità e meritano la stessa commemorazione. E aiutiamo i ragazzi a comprendere che il passato può ritornare e che la pace è l’unico obiettivo che si rinnova ogni giorno. La guerra inizia dividendo gli uomini tra bianchi e neri o europei e africani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Coronavirus, salgono i casi in Toscana: oggi 755. Due i decessi e 144 i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento