Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Bonifica e regolazione dei corsi d’acqua. Ceccarelli e De Robertis: "Semplificare le procedure per gli interventi di ordinaria manutenzione"

"Crediamo sia opportuno che la Regione recepisca al più presto le linee guida governative, in particolare riguardo le opere costiere destinate a combattere l’erosione e i lavori marittimi e le opere di canalizzazione e di regolazione dei corsi d’acqua"

"Avvertiamo l’esigenza degli operatori del territorio di avere una semplificazione delle procedure e maggiore certezza riguardo all’applicazione della normativa di Via per gli interventi più comuni che riguardano la gestione e la manutenzione dei corsi d’acqua e delle coste. Si tratta di operazioni semplici ma importanti che influiscono sull’operatività dei soggetti chiamati a gestire queste delicate situazioni e che hanno anche un riflesso diretto sulla qualità della gestione del territorio". Il capogruppo Pd in consiglio regionale Vincenzo Ceccarelli e la presidente della commissione ambiente e territorio Lucia De Robertis, illustrano l’interrogazione alla giunta regionale in cui auspicano semplificazione e coordinamento tra i vari livelli di governo per sostenere una corretta e funzionale gestione delle coste e dei corsi d’acqua.

"Il Ministero dell'Ambiente ha sviluppato il Progetto Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA (CReIAMO PA), che ha l’obiettivo di risolvere la sovrapposizione e l’eccessiva diversificazione degli adempimenti imposti dai diversi livelli di governo e in particolare tra amministrazioni regionali e amministrazioni locali – spiegano Ceccarelli e De Robertis – Crediamo sia opportuno che la Regione recepisca al più presto le linee guida governative, in particolare riguardo le opere costiere destinate a combattere l’erosione e i lavori marittimi e le opere di canalizzazione e di regolazione dei corsi d’acqua. Il recepimento delle linee guida potrebbe limitare incertezze e discrezionalità e garantire una sempre più omogenea applicazione della disciplina di Via riducendo anche gli spazi dei possibili contenziosi. Insomma una semplificazione che gioverebbe all’operatività degli operatori interessati dagli specifici settori a partire dai Consorzi di Bonifica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica e regolazione dei corsi d’acqua. Ceccarelli e De Robertis: "Semplificare le procedure per gli interventi di ordinaria manutenzione"

ArezzoNotizie è in caricamento