"Buco di bilancio in Comune: arrivano i rilievi della Corte dei Conti"

L'attacco del Movimento 5 Stelle di Anghiari: "Questa fatto mette in chiara luce quanto da noi già denunciato, negli anni scorsi e durante le campagna elettorale del 2016, quando tutti negavano l’esistenza di un buco"

Venerdì 8 novembre alle ore 21 ad Anghiari si è svolto l'ottavo consiglio comunale dall'inizio anno. E il gruppo consiliare del M5S denuncia: "i bilanci degli esercizi 2015 e 2016 e relative ricadute sugli esercizi successivi, sono stati oggetto di rilievo da parte della Corte dei Conti, pertanto è stata necessaria una rettifica delle poste oggetto di rilievo. Questa fatto mette in chiara luce quanto da noi già denunciato, negli anni scorsi e durante le campagna elettorale del 2016, quando tutti negavano l’esistenza di un buco nel bilancio comunale. Questo punto è stato approvato dalla maggioranza con il voto contrario delle opposizioni".

Il Movimento 5 Stelle poi prosegue:"Abbiamo presentato una interrogazione a risposta verbale circa i lavori di efficientamento energetico al palazzetto dello sport, chiedendo al sindaco tempi certi per il completamento de i lavori e come contenere i disagi per le attività sportive di scuole e associazioni. Il sindaco ha assicurato che i lavori saranno di breve durata e si concluderanno entro il 31 dicembre prossimo con limitati disagi per le utenze, in quanto il cantiere verrà dislocato in zone e spazi limitati e delimitati da barriere. Per tali opere il comune attingerà alle risorse previste dal dl 34/2019 – Norma Fraccaro. Il sindaco ha affermato che non è stato possibile iniziare i lavori nel periodo estivo in quanto le circolari attuative sono uscite nello stesso periodo".

Il M5S ha presentato inoltre due mozioni; la prima riguardante la gestione di viali alberati e spazi verdi: è stato proposto che per ogni abbattimento di una pianta si dia garanzia di un reimpianto nello stesso punto o comunque il più vicino possibile; che venga realizzato un monitoraggio continuo dei giardini e viali alberati e che le potature vengano effettuate previa consulenza agro-ecologica preservando la forma originale della chioma evitando assolutamente la pratica della capitozza tura; che venga inoltre istituito un registro del verde pubblico per classificare le varietà di specie arboree presenti e quindi quantificare al meglio la loro manutenzione e cura; che infine si destinino più risorse a bilancio per la tutela del verde pubblico sia nel centro che nelle frazioni anche attraverso il supporto di sponsor privati o cittadini interessati, coinvolgere gli istituti scolastici per istituire la giornata degli alberi . L'altra riguardante il “plastic free” nella quale si chiede un cambio di rotta nell’utilizzo di oggetti monouso sia per le competenze dell’amministrazione nei propri uffici sia per gli eventi patrocinati dall’Istituzione stessa.

Il M5S conclude:

Prendiamo atto che finalmente c’è stata una giusta sensibilità sul tema e che al di là di piccoli distinguo da parte del sindaco (incentivare anziché eliminare, per gli eventi patrocinati, l’utilizzo di plastiche monouso) si è verificata una sostanziale convergenza sulla direzione da prendere nell’immediato per ridurre e contenere i danni provocati anche nel nostro territorio dell’uso indiscriminato della plastica. Entrambi le mozioni sono state votate all’unanimità da tutto il Consiglio. Le nostre proposte sono state sempre costruttive, è ora che vengano messe in cantiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale: muore giovane aretina. Grave un 46enne

  • Tragedia di Ristradelle, Helenia e il suo grande amore per gli animali. Lavorava per Enpa: "Lascia un vuoto enorme, la sua dolcezza era unica"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Stelle Michelin Toscana 2020: Arezzo presente con un ristorante storico. E con un giovane chef

  • Allarme bomba: evacuate le Poste centrali. Ma nel pacco c'è del pane

  • Cinghiale distrugge 20mila euro di cocaina nascosta sotto terra

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento