Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Bando servizi per l'infanzia, Donati (PD) annuncia un'interrogazione al Ministro

All'indomani della presa di posizione del consigliere comunale del Partito Democratico Alessandro Caneschi riguardo al bando indetto dal Comune di Arezzo per la formazione di una graduatoria di educatori di servizi per l'infanzia da 0 a 6 anni...

All'indomani della presa di posizione del consigliere comunale del Partito Democratico Alessandro Caneschi riguardo al bando indetto dal Comune di Arezzo per la formazione di una graduatoria di educatori di servizi per l'infanzia da 0 a 6 anni, l'onorevole Marco Donati annuncia un'interrogazione in aula al ministro dell'Istruzione.

"Recentemente - commenta il deputato aretino Marco Donati - il Miur, a seguito dell'approvazione in Consiglio dei Ministri dei decreti attuativi della legge 65 del 2017, ha istituito per la prima volta un Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a 6 anni per garantire ai bambini e alle bambine pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco. I servizi per l'infanzia escono così dalla dimensione "assistenziale" ed entrano a pieno titolo nella sfera "educativa" e nel percorso formativo di ogni persona. In quest'ottica sarà prevista la qualifica universitaria triennale come titolo di accesso per il personale anche per i servizi da 0 a 3 anni, quindi anche gli asili nido. Da qui l'esigenza legittima, avanzata dal consigliere Caneschi, che il bando comunale preveda la formazione di due graduatorie, asili nido e scuole per l'infanzia, da cui attingere i prossimi anni». Caneschi ha infatti chiesto di ritirare il bando affinché possa essere riformulato facendo riferimento alle classi di laurea specifiche, triennale e quinquennale rispettivamente per asili nido e scuole per l'infanzia. «Un tema importante di carattere nazionale - conclude Donati - che va ben oltre i confini di Arezzo e che riguarda centinaia di comuni che si apprestano a fare i bandi, che tocca sia la qualità del sistema educativo sia la possibilità di accesso a un lavoro pubblico per molte persone. Ancora più rilevante nella nostra città dal momento che proprio la Facoltà di Arezzo ha un corso di laurea triennale di Scienze della formazione e dell'educazione, proprio quello previsto dalla nuova legge per accedere ai bandi per gli asili nido e che ogni anno abilita tantissimi giovani a questa professione. Per questi motivi, coinvolgendo anche altri colleghi, depositerò alla Camera un'interrogazione al Ministro dell'Istruzione per chiedere chiarimenti sulle modalità di svolgimento dei bandi pubblici e sul caso di Arezzo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando servizi per l'infanzia, Donati (PD) annuncia un'interrogazione al Ministro

ArezzoNotizie è in caricamento