Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Azione chiede al sindaco progetti per la cultura: "Perché non è stato riaperto il Teatro Petrarca?"

Il comitato aretino di Azione chiede al sindaco del Comune di Arezzo proposte concrete ed interventi immediati per rivitalizzare la cultura in città

"Chi non è più giovanissimo ricorda come fosse importante la sfera culturale nella vita dei cittadini di Arezzo in passato, senza andare troppo indietro. Non potendo fare per intero l’elenco di grandi manifestazioni, dal festival internazionale degli Atti Unici a cadenza annuale nel mese di novembre alle mostre internazionali, realizzate anche recentemente, tra il 2006 e il 2011, Azione osserva che in tempo di covid in città non si è fatto nulla da parte dell’amministrazione e soprattutto rileva come pare assente la necessaria progettazione."

Il comitato aretino del partito di Calendaputa il dito sulle politiche culturali del Comune di Arezzo e della Fondazione Guido d'Arezzo.

"Salvo che nominare a febbraio scorso Lorenzo Cinatti a direttore della Fondazione Guido di Arezzo e pochi giorni fa Giuseppe Angiolini direttore artistico di Arezzo, l’amministrazione comunale attualmente è in completo stallo. Azione ritiene che la cultura non si sviluppi con le nomine, ma solo con progetti e investimenti. E’ vero che la pandemia ha colpito severamente e crudelmente il mondo della cultura, ma con impegno, volontà e immaginazione molte cose potevano essere fatte. Tutti abbiamo assistito a dirette streaming da molti teatri italiani sia per concerti che per prosa volte da un lato ad aiutare economicamente il mondo dello spettacolo e dall’altro ad offrire ai cittadini un prodotto di qualità."

Azione insiste sul concetto che fare cultura non è solo creare eventi, ancorché sicuramente importanti, ma seminare ogni giorno, in particolare nei giovani, l’amore per la cultura, nell’intento di educare. Come in altre realtà, anche territoriali, avremmo potuto pensare ad un teatro di strada o ad esibizioni nei cortili delle case, a tappezzare la città di pannelli o incentivare la street art o a utilizzare le vetrine dei negozi, sviluppando sinergie tra le realtà cittadine.

Azione si duole che il 22 febbraio Arezzo non abbia partecipato all’iniziativa promossa da Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo) che prevedeva l’illuminazione dei teatri di Italia tra le 19.30 e le 21.30. Azione rileva che il 26 aprile, anche solo in forma simbolica, stante il giallo rafforzato, la città avrebbe potuto riaprire alla città il Teatro Petrarca e organizzare al suo interno visite guidate con le necessarie ed adeguate precauzioni per piccoli gruppi in modo che qualcuno potesse apprezzare il patrimonio cittadino e imparare ad amarlo. Azione propone altra ipotesi, irrealizzata ad oggi, qual è l’idea di aprire il Teatro per qualche giorno permettendo di lavorare alle guide turistiche aretine ferme da mesi. Azione, invece, è consapevole che c’è stata la buona volontà dei privati, donne e uomini di cultura, che si sono messi a disposizione, come per il cinema Eden, che ha iniziato la proiezione dei film da domenica. Come l’Accademia Petrarca che nei mesi scorsi ha svolto attività culturale on line. Azione ha Idee. Tante e facilmente realizzabili, utilizzando le potenzialità della città. Ad esempio, mettere in ordine le realtà abbandonate, come la Galleria d’Arte Contemporanea, di cui esiste il catalogo, ma non la galleria. Caso anomalo. E poi un’altra idea: creare un museo di città attraverso l’oro. Azione si chiede in tutto questo tempo dove era invece il Sindaco Ghinelli, che – ricordiamolo – ha l’interim dell’assessorato alla Cultura. Al comitato aretino di Azione pare che la bella città di Arezzo abbia già tutto quanto serve per fare di lei un centro culturale e turistico  di primo livello non solo nazionale, ma ciò solo che l’amministrazione manifesti volontà, ma soprattutto la capacità di farlo, investendo in maniera adeguata sul settore. Per questo motivo Azione chiede al Sindaco del Comune di Arezzo proposte concrete ed interventi immediati per sanare il vuoto culturale che imperversa in città e che, immeritatamente, sta proponendo ai suoi cittadini."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione chiede al sindaco progetti per la cultura: "Perché non è stato riaperto il Teatro Petrarca?"

ArezzoNotizie è in caricamento