rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Politica

Guardia medica e femminicidio: approvati gli atti presentati da Forza Italia con Arezzo nel cuore

Approvata la mozione per mantenere attiva la guardia medica. Votato favorevole anche l'atto di indirizzo sull'adozione di panchine rosse come segno alla lotta contro il femminicidio

Approvazione nel primo consiglio comunale del 2021 degli atti iscritti all'ordine del giorno di Apa e Cornacchini del gruppo consiliare Forza Italia con Arezzo nel cuore.

Nel primo - spiega il capogruppo Jacopo Apa - è stato chiesto al sindaco ed alla giunta di farsi parte attiva affinché la Regione Toscana disponga la revoca dell'ordinanza num.107 del 11/11/2020 la quale determina la sospensione della guardia medica. Al momento, infatti, siamo di fronte a un "non mutatum" nonostante una approvazione unanime di un successivo odg del consiglio regionale che ne chiedeva appunto l'annullamento. Proprio per questo, la Regione, qualora lo ritenesse opportuno, può attuare l'ordinanza che di fatto rimane in essere. L’atto è passato con 19 voti favorevoli 11 astenuti e nessun contrario.

Con l'altro atto di indirizzo presentato da Mery Cornacchini abbiamo chiesto di adottare una o più panchine verniciate di colore rosso già presenti nel territorio comunale, come segno alla lotta contro il femminicidio. Le panchine rosse sono diventate oramai il simbolo e l'elemento che concorre a ricordare e riflettere ma anche un luogo dove sostare e dove si segna l'impegno di tutti contro la violenza sulle donne. Anche qui, con piena soddisfazione - conclude Apa -, l'atto è stato votato favorevolmente da tutte le forze politiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia medica e femminicidio: approvati gli atti presentati da Forza Italia con Arezzo nel cuore

ArezzoNotizie è in caricamento