Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Associazioni e utenti uniti contro il bracconaggio ittico. La Lega lancia la proposta all'amministrazione

Di seguito l'intervento della sezione della Valtiberina della Lega Nord. Gli esponenti del Carroccio hanno preso posizione in seguito agli episodi, sfociati in numerose denunce, che si sono verificati all'interno dell'area dell'invaso e che hanno...

montedoglio-bracconaggio-11

Di seguito l'intervento della sezione della Valtiberina della Lega Nord.

Gli esponenti del Carroccio hanno preso posizione in seguito agli episodi, sfociati in numerose denunce, che si sono verificati all'interno dell'area dell'invaso e che hanno visto all'opera bracconieri e pescatori di frodo.

In seguito ai fatti di cronaca relativi all'attività di bracconaggio al lago di Montedoglio, di cui si è parlato nelle scorse settimane, come sezione Lega Nord Valtiberina decidiamo di presentare una mozione all'amministrazione comunale di Sansepolcro. Ci siamo interessati al fatto fin da subito, e il passaggio consiliare è per noi importante, in quanto non possiamo lasciare il lago alla mercé di bande criminali, alla sporcizia e all'incuria, quando invece può essere una risorsa. Fin da subito abbiamo pensato che una vera azione di riqualificazione, di stimolo all'investimento del lago stesso e della zona circostante, possa essere una soluzione ad una parte di questi problemi e alla minore attrattività dell'invaso.

La nostra mozione chiede l'impegno dell'amministrazione comunale a convocare i rappresentanti delle associazioni sportive entro la fine dell'anno, ma anche coloro che hanno intrapreso attività antibracconaggio, collaborando con i carabinieri forestali, e tutti gli utenti che a vario titolo l'amministrazione può ritenere utili al dialogo. L'obiettivo è quello di ascoltare e captare le idee di chi il lago lo conosce, valutarle e pensare quindi alla creazione di un vero circolo virtuoso che crei effetti favorevoli all'indotto; è importante la pesca, il rispetto dell'ambiente circostante, maggior decoro e maggiore controllo.

Con queste prerogative, con un dialogo costruttivo e con una valutazione attenta, il Comune di Sansepolcro dovrà poi impegnarsi a fare da tramite con quegli enti o autorità che hanno a che fare con il lago, in modo da promuovere iniziative o comunque lanciare segnali importanti per non lasciare sprecata questa risorsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazioni e utenti uniti contro il bracconaggio ittico. La Lega lancia la proposta all'amministrazione

ArezzoNotizie è in caricamento