Politica

Arezzo Fiere, Ghinelli: “De Robertis faccia proposte concrete anziché attendere che la situazione peggiori”

Il sindaco di Arezzo risponde al vicepresidente del consiglio regionale

“Rimango perplesso leggendo la dichiarazione del vicepresidente del Consiglio Regionale Lucia De Robertis circa la questione Arezzo Fiere. Proprio perché la posizione della Regione non solo è nota, ma assolutamente in linea con quanto rilevato da questa Amministrazione, non si capisce il motivo per il quale dovremmo aspettare la scadenza del cda del prossimo 30 aprile”.

Il sindaco Alessandro Ghinelli risponde così alla nota della vicepresidente del Consiglio Regionale Lucia De Robertis su Arezzo Fiere e Congressi. “La nota di aggiornamento al DEFR 2019, richiamata dalla stessa De Robertis e approvata dalla Giunta Regionale il 27 novembre scorso – continua Ghinelli -, è infatti chiarissima nel giudicare negativamente l’esercizio di Arezzo Fiere e Congressi, della cui società si evidenzia, cito testualmente, ‘aver conseguito perdite per 4 esercizi negli ultimi 5’ oltre al ‘permanere di situazioni di tensione finanziaria causate da pregresse situazioni debitorie e dai vari contenziosi in essere che erodono la liquidità’, nonché ‘una incapacità della società di rilanciare il business aziendale, preso atto della significativa riduzione dei ricavi registrata nel primo semestre del 2018 e delle prospettive negative evidenziate nella relazione semestrale’. E ancora si evince il mancato convincimento della Regione circa ‘le scelte strategiche incapaci di assicurare il mantenimento dell’equilibrio economico nel medio e lungo periodo’, finendo per dichiarare che ‘si rende necessario procedere ad una profonda riorganizzazione della struttura sociale. A fronte di ciò, ripeto, non capisco perché secondo il vicepresidente del Consiglio Regionale avremmo dovuto aspettare la certificazione del quinto bilancio in perdita e peggiorare così una situazione già ampiamente compromessa. Visto comunque che la questione di Arezzo Fiere sta particolarmente a cuore al vicepresidente De Robertis, attendiamo da lei proposte concrete per il suo rilancio, dato che la Regione è detentrice della quota di maggioranza relativa oltre a partecipare a tutte le società che possiedono gli enti fieristici in Toscana e, per quanto riguarda Arezzo Fiere, si è mossa autonomamente nelle relazioni economiche e societarie con IEG”, conclude il sindaco Ghinelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo Fiere, Ghinelli: “De Robertis faccia proposte concrete anziché attendere che la situazione peggiori”

ArezzoNotizie è in caricamento