Apa e Mugnai (Forza Italia): "Parole inaccettabili del governatore Rossi su aziende in crisi"

"Ci deve essere rispetto verso chi lavora e dà lavoro, assumendosi rischi imprenditoriali e non mollando. Non serve sparare a zero su fatti non comprovati, attraverso post sui social"

"Inaccettabili. Le parole, scritte in un post su Facebook, dal Governatore Enrico Rossi su imprenditori e lavoro sono prive di fondamento". Così Jacopo Apa. capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale Arezzo, Stefano Mugnai coordinatore Regionale di Forza Italia e vice presidente del partito alla Camera dei Deputati e Jacopo Cellai, capogruppo a Firenze, commentano le parole espresse dal governatore Rossi in un post Facebook di ieri che ha scatenato molte polemiche. Rossi infatti si è scagliato contro chi ha utilizzato le misure di sostegno, quali la cassa integrazione, pur avendo mantenuto lo stesso fatturato.

"Non può nascondersi, anche stavolta, dietro ad un dito, incolpando gli altri di aver frainteso il senso delle sue affermazioni. Il sistema produttivo della nostra regione è fatto di operosità, onestà, dedizione. E non può, non deve essere infangato. Basta attacchi della politica all’economia e agli imprenditori toscani. Usciamo da un periodo drammatico, in cui l’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio il comparto produttivo, il nostro tessuto imprenditoriale. L’economia toscana si sta ancora leccando le ferite e guarda con grande preoccupazione al futuro, il virus continua a circolare e finché non ci saranno una cura o un vaccino siamo tutti in bilico. La voglia di ripartenza è tanta, la dimostrazione è data dall’impegno di ogni attività produttiva ed imprenditoriale.

Quindi, per di più in un momento come quello attuale, la politica ha il dovere istituzionale ma ancor più morale, di sostenere l’imprenditoria. Ci deve essere rispetto verso chi lavora e dà lavoro, assumendosi rischi imprenditoriali e non mollando. Non serve sparare a zero su fatti non comprovati, attraverso post sui social. Non serve all’economia, non serve alle aziende, non serve alla Toscana. Gli imprenditori hanno ben altro a cui pensare, il momento è drammatico. Le preoccupazioni, lo sguardo sul futuro delle nostre imprese è turbato da difficoltà e problemi decisamente più gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servono appoggio, proposte costruttive, impegno. Non critiche a vuoto, tra l’altro (in questo specifico caso) attribuibili a un errore della contabilità della stessa Regione. Un errore risolvibile. Per quello fatto invece da Rossi con questo ultimo post, e con molti altri precedenti, invece non basta una semplice correzione. Serve un cambio di rotta per la Toscana, che non va certo nella direzione del modo di governare del presidente Rossi e della sua Giunta, fatta solo di “autoreferenzialismo”. Forse è solo il Governatore a doversi fare un esame di coscienza su giustizia, correttezza e senso di responsabilità. Dice un vecchio adagio: a pensar male si fa peccato ….."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento